BMW Art Car, 40 anni correndo con l’arte

Donne e motori gioie e dolori?
Non ho mai ben capito perché le auto di lusso vanno così bene se abbinate a una bella donna, sarà che entrambe possono avere linee sinuose e costare care?
Lascio a voi la risposta.


BMW Art Car, 40 anni correndo con l’arte

Alexander Calder




Un connubio però davvero interessante è quello tra arte e automobili reso possibile dalla BMW, la famosa casa di automobili bavarese.
Un connubio che sembra impossibile, ma non è così e non per il banale motivo a cui tutti starete pensando, e cioè che il design di una bella automobile è comunque arte, ma perché nel 1975 accadde qualcosa di unico nella storia dell’automobilismo.


BMW Art Car, 40 anni correndo con l’arte

Robert Rauschenberg




Il pilota francese e appassionato d’arte Hervé Poulain suggerì alla BMW l’idea di una collezione di automobili “artistiche”.
Poulain chiese al grande artista Alexander Calder di progettare per lui una macchina da corsa.
La BMW non si fece sfuggire l’occasione e così nacque la collezione di automobili artistiche la BMW Art Car Collection , da quel momento in poi non si sono più fermati, fino a celebrare oggi i 40 anni dalla nascita della BMW Art Car.


BMW Art Car, 40 anni correndo con l’arte

Jeff Koons




Ma facciamo un po’ di storia; dopo il grande Calder, nel 1976 la BMW affidò a Frank Stella il compito di disegnare la seconda Art Car.
Frank Stella utilizzò come motivo principale una griglia bianco e nera, ispirata ai fogli di carta quadrettati usati nei disegni tecnici, tagliata da linee e disegni tratteggiati.
Anche Andy Warhol nel 1979 si dedicò alla realizzazione di una BMW Art Car utilizzando la bellissima BMW M1.


BMW Art Car, 40 anni correndo con l’arte

Frank Stella




Per festeggiare i quarant’anni del sodalizio della BMW con l’arte si sono svolte mostre ospitate a Hong Kong, al Centre Pompidou di Parigi e al BMW Museum di Monaco di Baviera.
Anche in Italia sul Lago di Como a Villa d’Este sono state presentate al pubblico le prime quattro vetture concepite per BMW Art Cars ideate da Alexander Calder (1975), Frank Stella (1976), Roy Lichtenstein (1977) e Andy Warhol (1979), oltre al modello M3 GT2 creato da Jeff Koons nel 2010.
Finora, sono 17 gli artisti che hanno contribuito alla innovativa collezione d’arte, tra cui Robert Rauschenberg, Sandro Chia, Olafur Eliasson, Jenny Holzer.


BMW Art Car, 40 anni correndo con l’arte

Roy Lichtenstein




Alla lista si aggiungono ora Cao Fei (cinese, 1978) e John Baldessari (statunitense, 1931). Saranno loro i nuovi artisti a cui è stato affidato il progetto BMW Art Cars.
Cao Fei e John Baldessari sono artisti di prim’ordine nell’attuale panorama artistico internazionale e sono stati selezionati da una giuria di grande livello internazionale.
Lunga vita allora alla BMW che con l’arte ci regala solo gioie …
http://www.artcar.bmwgroup.com/en/art-car/

TODAY

24 Sep

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery