GIOVANNI ANSELMO DALL’ARTE POVERA ALLE QUOTAZIONI DA 5 MILIONI

Giovanni Anselmo è uno di quegli artisti che, sebbene per lungo tempo sia stato poco considerato, è riuscito negli ultimi tempi a imporsi come uno degli artisti più richiesti da collezionisti e galleristi.

Una sua importante retrospettiva è in corso fino a gennaio del 2016 al Museo di Saint Etienne.

Una delle opere che troneggia nella sala principale è Dove le stelle si avvicinano di una spanna in più mentre la terra si orienta, del 2004.

Il lavoro di Giovanni Anselmo è stato definito con aggettivi come misterioso, rarefatto e mentale.


GIOVANNI ANSELMO DALL’ARTE POVERA ALLE QUOTAZIONI DA 5 MILIONI


Negli anni sessanta è stato uno dei protagonisti indiscussi dell’Arte Povera, sebbene il suo modo di intendere l’arte in senso concettuale, non si può comprendere esclusivamente all’interno delle sole categorie dell’Arte Povera.

Mentale come pochi, il suo lavoro proprio per quest’eccesso di meditazione, si è imposto con difficoltà .

Non vi è nessuna intenzione di coinvolgimento emotivo, nessuna intenzione estetizzante nelle sue opere che, proprio perché prendono le mosse dall’Arte Povera tendono per questo a ristabilire un rapporto in qualche modo estraniante con lo spettatore.

Anselmo muove dalla sintesi e dalla sintesi estrema trae la sua forza.


GIOVANNI ANSELMO DALL’ARTE POVERA ALLE QUOTAZIONI DA 5 MILIONI


I concetti intorno a cui lavora Anselmo sono il frammento, lo spazio e la leggerezza paradossalmente evocata e ricercata nell’uso di materiali pesanti.

Altri lavori invece evocano concettualmente la questione dell’invisibile, in un gioco di sottrazioni.

Minimalismo, strutture semplici, composizioni e trasformazioni sono i concetti della sua arte .

Negli anni, anche se con difficoltà, le sue quotazioni sono aumentate, già triplicate nel 2003 e poi nel 2012, sono esplose tanto che nel maggio scorso da Christie’s New York una sua opera dal titolo Torsione ha stabilito il record di 4 milioni e 775 mila euro.


http://www.archivioanselmo.com

TODAY

16 Jul

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery