La Radice di un sogno, gli incubi di Paloma Varga Weisz al Castello di Rivoli

Il sogno ha una sua radice, un nucleo da cui prende forma… Un nucleo che può essere talvolta inquietante e spaesante, come certi incubi, certe costruzioni fantasmatiche dove domina la deformazione
Root of a Dream, Radice di un sogno, è il titolo scelto dall’artista Paloma Varga Weisz per la mostra che presenta al Museo di Arte Contemporanea Castello di Rivoli fino al 10 gennaio 2016.


La Radice di un sogno, gli incubi di Paloma Varga Weisz al Castello di Rivoli


Paloma Varga Weisz classe 1966, vive e lavora a Düsseldorf ed è famosa per le sue inquietanti e magnifiche sculture. Il suo lavoro è impregnato di forza concettuale e di artigianalità.
Fattuale e materica, in stretto contatto con le inquietudini e i fantasmi dell’artista, le sue sculture sono quanto di meglio si possa ammirare oggi nel panorama dell’arte contemporanea.


La Radice di un sogno, gli incubi di Paloma Varga Weisz al Castello di Rivoli


I temi intorno a cui ruota la sua ricerca sono il corpo, la frammentazione dell’essere, l’inquietudine dell’essenza, o meglio, un’interrogazione profonda sul significato della presenza del corpo nel mondo.
Angela Stief, curatrice della prestigiosa Kunsthalle di Vienna, parlando del lavoro di Paloma Varga Weisz ha dichiarato che: “L’ opera scultorea di Paloma Varga Weisz si caratterizza per i chiari riferimenti all’iconografia tradizionale e artigianale, unificando una certa tradizione storico artigianale ad uno stile artistico contemporaneo che rivela solo raramente le sue radici genealogiche.”


La Radice di un sogno, gli incubi di Paloma Varga Weisz al Castello di Rivoli


La mostra al Castello di Rivoli presenta un’ampia selezione di lavori, da quelli giovanili sino alle opere più recenti.
Le opere interagiscono in modo sublime con gli spazi del Castello, tra queste vi è anche un’installazione video dove l’artista bambina gioca con il padre, Feri Varga (1906-1989) anche lui artista.


La Radice di un sogno, gli incubi di Paloma Varga Weisz al Castello di Rivoli


Si è parlato ampiamente dello stretto contatto di questa grande artista con temi quali la frammentazione della memoria, la potenza dell’inconscio, l’inquietudine dell’esistenza .
Evidentemente per queste ragioni Paloma Varga Weisz ha scelto Paul Celan come testimone di parola delle sue opere.
La poesia di Celan, nutrendosi del dolore dell’erranza e della devastazione della persecuzione nazista, ha certamente “incontrato” la ricerca artistica di Paloma Varga Weisz che cerca attraverso il suo lavoro di restituirci la radice dei suoi sogni e dei suoi incubi…


La Radice di un sogno, gli incubi di Paloma Varga Weisz al Castello di Rivoli

Paloma Varga Weisz. Root of a Dream
Museo di Arte Contemporanea Castello di Rivoli
Piazzale Mafalda di Savoia, 10098 Rivoli TO
dal 27 ottobre 2015 – 10 gennaio 2016
a cura di Marianna Vecellio
www.castellodirivoli.org

TODAY

24 Sep

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery