L’ESTETICA COME ETICA A PACHUCA IN MESSICO, L’ARTE PER SALVARE LE PERIFERIE

Ve le ricordate le Vele di Scampia? Quelle orrende costruzioni che ospitano centinaia di famiglie napoletane famose alla cronaca per lo spaccio di droga, la diffusione della povertà, l’analfabetismo e la criminalità.

Di posti simili a Scampia, in Italia e nel mondo ve ne sono molti, interi quartieri dove il degrado fa da padrone.

Un’abbandono reso possibile dalla bruttezza architettonica di palazzi costruiti in modo sconsiderato con progetti degni del peggior geometra che si possa immaginare, non scomodiamo neanche il mestiere di architetto, senza un’idea di architettura e soprattutto senza l’idea di un progetto urbanistico più generale.


L’ESTETICA COME ETICA A PACHUCA IN MESSICO, L’ARTE PER SALVARE LE PERIFERIE


Tutto questo per introdurre la notizia che in Messico alcune case di Pachuca, un piccolo villaggio degradato ad alto tasso di criminalità, sono state colorate con onde rosa, gialle e verdi, un’esplosione di colori che si estende per oltre 20mila mq di murales.

Lo scopo dell’iniziativa, realizzata dagli street artist Germen Crew, è il rilancio urbano di una zona altamente degradata.

Nel villaggio di Pachuca c’è un altissimo tasso di analfabetismo, povertà e , va da sé, di criminalità. L’idea, a mio parere geniale, è quella di rilanciare attraverso l’estetica l’etica .


L’ESTETICA COME ETICA A PACHUCA IN MESSICO, L’ARTE PER SALVARE LE PERIFERIE


Che l’etica e l’estetica, il buono e il bello, per usare categorie platoniche, siano in qualche modo inscindibili e che in sinergia possono produrre valore e valori è una di quelle verità inconfutabili.

Portare colore e bellezza lì dove regna il brutto è una maniera, solo apparentemente semplice, per riconnettere l’umano alla sua vera essenza .

“Fatti non foste per viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza”, recita il poeta , potremmo aggiungere la bellezza, che posta come ideale, può in qualche modo salvarci dall’orrore dal degrado.

TODAY

16 Jul

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery