LYNDA BENGLIS DALLA PROVOCAZIONE DEL DILDO ALL’ARTE MATURA

Lynda Benglis , nata in Louisiana nel 1941, è una delle più importanti artiste contemporanee la cui fama arriva relativamente tardi se si considera la grandezza della sua produzione artistica.

Dal punto di vista dello stile s’inserisce nella tradizione artistica che fa riferimento all’espressionismo astratto, al minimalismo e alla Pop Art.


LYNDA BENGLIS DALLA PROVOCAZIONE DEL DILDO ALL’ARTE MATURA


Nel 1974 fece parlare di se perché volle promuovere sulla rivista Arforum una sua personale usando un’immagine che fece scandalo.

Si trattava di una donna dal fisico scultoreo, con gli occhiali da sole, che esibisce con sfrontatezza e disinvoltura un dildo di gomma.


LYNDA BENGLIS DALLA PROVOCAZIONE DEL DILDO ALL’ARTE MATURA


Prima criticata dalle femministe dell’epoca le sue opere sono diventate negli anni quasi un’icona .

Il suo lavoro ha sempre mantenuto uno stile riconoscibile oscillando tra pittura e scultura.


LYNDA BENGLIS DALLA PROVOCAZIONE DEL DILDO ALL’ARTE MATURA


Se in pittura può essere paragonata a Pollock per l’uso sfrontato e libero del colore, che sparge in modo solo apparentemente casuale, nelle sculture ha un’identità assolutamente propria.

Le questioni poste dal suo lavoro interrogano soprattutto il tema della libertà e dell’uso del corpo.


LYNDA BENGLIS DALLA PROVOCAZIONE DEL DILDO ALL’ARTE MATURA


Alcune sue sculture sembrano non aver peso e sono dei giochi di intrecci impossibili e di contorsioni della materia.

Un’importante retrospettiva in Inghilterra al THE HEPWORTH WAKEFIELD, celebra LYNDA BENGLIS presentando il meglio delle sua copiosa produzione artistica.

TODAY

16 Jul

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery