Les Sculptures Utilitaires: Pierre Cardin in mostra alla Galleria Carla Sozzani

Ha inaugurato lo scorso 3 aprile la mostra “Pierre Cardin, Les Sculptures Utilitaires”: in occasione del Salone del Mobile 2017, la Galleria Carla Sozzani omaggia il genio di Pierre Cardin con una esposizione iconica che ne celebra le forme e gli oggetti di design che, dai lontani anni Sessanta ad oggi, hanno definito i canoni dell’estetica del couturier. Les Sculptures Utilitaires sono oggetti dal design avanguardistico: tra geometrie e grafismi arditi si sviluppa il linguaggio stilistico di Pierre Cardin, in bilico tra funzionalità e design. Una collezione iconica di complementi d’arredo ed illuminazione, che vede armadi, cassettiere e lampade declinati in forme astratte e superfici laccate. “Volevo dar forma a mobili come a sculture da poter guardare da diverse angolazioni come i corpi che vesto”, così il couturier di origine italiana ha commentato la mostra, che resterà aperta fino al 1° maggio 2017. Pierre Cardin, all’anagrafe Pietro Cardin, è nato a Sant’Andrea di Barbarana, frazione di San Biagio di Callalta (TV), il 2 luglio 1922. Nel 1924 i genitori, facoltosi agricoltori finiti in povertà dopo la prima guerra mondiale, si trasferirono in Francia. Nel 1936 il giovane iniziò l’apprendistato presso un sarto a Saint-Étienne e nel 1945 giunse a Parigi, dove lavorò prima da Jeanne Paquin e poi da Elsa Schiaparelli. Primo sarto della maison Christian Dior (dopo essere stato rifiutato da Cristobal Balenciaga), fu partecipe del successo del maestro che definì il New Look. Nel 1950 fondò la sua casa di moda, cimentandosi poi con l’haute couture nel 1953. Sperimentatore e futurista, Cardin è noto per le sue suggestioni spaziali. Nel 1954 introdusse il “bubble dress”, il vestito a bolle. Nel 1959 Cardin fu il primo stilista ad aprire in Giappone un negozio d’alta moda. Les Sculptures utilitaires decorano il Palais Bulles, progettato dall’architetto Lovag Antti ed acquistato dal couturier negli anni Ottanta: tutto è riempito con forme sferiche. L’interno del castello ospita i pezzi di design dall’incommensurabile valore artistico, disegnati da Cardin a partire dal 1977.

TODAY

31 Oct

Saturday

Le Rubriche

Photo Gallery