L’installazione di Deborah Milano al Fuorisalone 2017

Deborah Milano è protagonista del Fuorisalone 2017 con l’installazione Skin Case: in collaborazione con White In The City, Deborah Milano partecipa al FuoriSalone 2017 con l’iconica installazione “SKIN CASE. Seconda pelle. Dal Bianco al Nudo”. White In The City è un progetto che coinvolge alcune delle più prestigiose location di Milano –Accademia di Belle Arti di Brera, Pinacoteca di Brera, Palazzo Cusani, l’ex chiesa di San Carpoforo e Class Editori Space– alla scoperta di un itinerario unico che racconta il Bianco in tutte le sue sfaccettature cromatiche e simboliche. “SKIN CASE. Seconda pelle. Dal Bianco al Nudo” è l’installazione progettata dallo Studio Mamo che ospiterà Deborah Milano e sarà presente a Palazzo Cusani dal 4 al 9 aprile. All’interno dell’opera, si inserisce la linea Formula Pura di Deborah Milano, caratterizzata da prodotti altamente performanti grazie alle formule avanzate che garantiscono le stesse performance di un prodotto cosmetico tradizionale e dall’assenza di parabeni, siliconi volatili, olio minerale, petrolato e fragranze, che minimizzano il rischio di allergie rendendo questi prodotti adatti per essere ben tollerati anche dai soggetti sensibili. La texture leggera dei prodotti Formula Pura diventa protagonista all’interno di Skin Case, mettendosi a disposizione dei visitatori nella creazione di una personale interpretazione del concetto di nudo che verrà impressa su una color card posta all’interno dello spazio. L’installazione diviene una sorta di palcoscenico entro cui ricreare la propria seconda pelle. Una tenda circolare, alla stregua di un sipario, avvolge il visitatore, portandolo all’interno di una grande trousse, che contiene gli strumenti per realizzare la tavolozza di nuance. Si va dal white al nudo, che rappresenta nel linguaggio cosmetico l’assenza di colore come raggiungimento del colore naturale della propria pelle. Come un rito quotidiano, la Seconda Pelle è una sorta di cover invisibile fatta di passaggi che trasformano la materia da liquida in polvere. In un gioco ton sur ton veniamo proiettati attraverso texture iconiche, tra traslucenze, superfici matte e satin.

“Quando ci hanno chiesto cosa ci facesse venire in mente il bianco, abbiamo subito pensato da un lato al senso di leggerezza della carta di riso, dall’altro alle donne orientali, che fanno di tutto per proteggere la propria pelle perché rimanga pura e bianca”, ha dichiarato Lorena D’Ilio, Art Director e Partner di Studio Mamo. “Abbiamo immaginato la nostra stanza come un luogo privato dove prendersi del tempo per se stessi. Come noi donne quando ci rifugiamo e cominciamo a guardarci allo specchio, a vedere cosa c’è che non va e nello stesso tempo ci prepariamo a un nuovo giorno, in un rito che ogni volta è diverso. Ho pensato a Formula Pura di Deborah Milano perché è un modo innovativo e accessibile di avvicinarsi a un’idea più naturale di bellezza, mettendo in risalto un concetto che diventa un’aspirazione, un obiettivo: la ricerca della purezza”.

deborah1

deborah2

TODAY

28 Oct

Wednesday

Le Rubriche

Photo Gallery