L’installazione di Tokujin Yoshioka per Issey Miyake al Fuorisalone 2017

Cascate di vetro che ricordano fontane, tra bagliori iridescenti e design avanguardistico: protagonista del Fuorisalone 2017 è l’inedita partnership tra Miyake e Tokujin Yoshioka, che dà vita ad una installazione iconica, che impreziosisce il nuovo flagship del brand, sito in via Bagutta, nel cuore di Milano. Lo spazio, disegnato dallo stesso Yoshioka ed inaugurato nel marzo scorso, diviene sede della suggestiva “Fountain – Glass Table”, installazione realizzata in collaborazione con Glas Italia: tripudio di vetro, declinato in una serie di tavoli, brillanti come fontane, creati dalla sinergia tra gli artigiani dell’isola di Murano e le tecnologie industriali. Un design in bilico tra passato e presente, tra tradizione ed innovazione, per un gioiello avanguardistico, che coniuga le antiche tecniche dei mastri vetrai a suggestioni high-tech nelle forme tridimensionali assunte dal disco in vetro, che conferiscono struttura alla massa vitrea. Un processo elaborato che crea silhouette inedite, ed è espressione di prodotti artigianali, diversi l’uno dall’altro. La complessa installazione realizzata da Yoshioka racchiude in sé allegorie e simbolismi pregni di suggestioni: ad essere idealmente rappresentato è lo scorrere dell’acqua che rinasce sotto forma di fontana, assumendo connotazioni che solo la natura incontrollata può creare. Un ritorno primigenio alle origini, in un suggestivo panta rei in cui l’acqua diviene protagonista di suggestive increspature e bagliori che conferiscono infinite forme alla luce naturale, il cui scintillio viene proiettato all’interno dello spazio.

tokujin-yoshioka-glass-fountain-installation-04

TODAY

28 Oct

Wednesday

Le Rubriche

Photo Gallery