nito-n3-3_4-sin-small

NITO, design ed ecosostenibilità

NITO ha presentato i suoi prodotti all’insegna del design, dell’ecosostenibilità e della praticità

NITO, Nuova Industria TOrinese, è la creatura di Cesar Mendoza, direttore dello IED di Torino per più di 12 anni e designer cosmopolita che insieme ad altri 3 imprenditori ha creato una startup di smart mobility molto promettente.


NITO, design ed ecosostenibilità


NITO è nata con l’obiettivo di ottimizzare e rendere piacevole qualcosa che la quasi totalità delle persone considera noiosa e una perdita di tempo: la mobilità all’interno delle città.
Torino è famosa per le sue industrie automobilistiche e un tempo lo era anche per i costruttori di moto. Nel 1925 erano 120, 1950 si erano ridotti a 12, 1970 a 2 e nel 2015 invece 0. Ora Torino è tornata ad avere un suo produttore di moto.


NITO, design ed ecosostenibilità


NITO ha calcolato i tempi di percorrenza in città è ha scoperto che sulle distanze ridotte i mezzi più veloci in assoluto con cui spostarsi sono moto e bicicletta/monopattino per questo ha deciso di creare un monopattino, una bicicletta e due moto elettriche: N1; N2; N3 e NES.


NITO, design ed ecosostenibilità


Il beneficio di usare una moto elettrica rispetto a un’auto o a una moto tradizionale, tuttavia, non si limita al risparmio di tempo passato in coda o cercando parcheggio ma diventa anche economico.


NITO, design ed ecosostenibilità


Il costo per una ricarica completa, la quale dura 60 Km, è di 0,50€ per cui ipotizzando di fare circa 500 Km al mese il costo totale, mensile, in “carburante” sarebbe di soli 4.2€, meno di dieci volte il consumo di un’auto e circa 6 volte meno quello di una moto tradizionale.


NITO, design ed ecosostenibilità


NITO punterà sulla vendita online ma nelle grandi città sarà presente anche un punto vendita e un punto assistenza. I prodotti NITO saranno ufficialmente presentati all’ EICMA 2016, dall’8 al 13 novembre.


NITO, design ed ecosostenibilità

TODAY

29 Apr

Saturday

Le Rubriche

Photo Gallery