mr.robot

La seconda stagione di Mr. Robot sarà ancora più dark

Mr. Robot è stata la serie sorpresa dello scorso anno e Rami Malek è diventato una star ma la seconda serie sarà ancora più apocalittica della prima

Hollywood è il mondo degli hacker hanno sempre avuto un pessimo rapporto, i film o le serie televisive che si sono cimentate con il mondo dell’informatica e degli hacker in particolare hanno sempre prodotto performance al limite della parodia, Mr. Robot è un piccolo diamante che spunta da un blocco di carbone.


Mr. Robot ha colto di sorpresa tutti l’anno scorso, un network improbabile per un prodotto di questo tipo, un attore che era una scommessa a certi livelli. Lo show è ispirato a movimenti reali come Anonymous e Occupy e racconta di un programmatore anarchico che dichiara guerra al mondo delle multinazionali, che vuole creare un mondo migliore distruggendo i suoi fondamenti finanziari.


Mr. Robot ha parlato di problemi che preoccupano le persone come la perdita di privacy e la tirannia di smartphone e social networks. L’attualità dello show a volte ha sorpreso, a volte ha addirittura creato problemi. Un hack mette in imbarazzo una società, come nel caso Ashley Madison e un dirigente di una società si uccide in diretta tv, questa puntata è stata addirittura posticipata dopo che nei giorni in cui doveva andare in onda un omicida ha ucciso due reporter americani in diretta tv.


Rami Malek, poi, è stato perfetto nel ruolo di Elliot, un hacker dotatissimo ma altamente instabile e con profondissimi problemi sociali per giunta dipendente da morfina.
Elliot è anche il punto di vista da cui lo spettatore vede il dipanarsi della storia e questo punto di vista continua a cambiare, passando da un personalità di Elliot a un’altra in un modo che ricorda altri grandi personaggi televisivi con una personalità travagliata come Tony Soprano o Don Draper.


La seconda stagione è carica di aspettative e di domande che nascono dal finale della prima stagione.
Il Mr. Robot di Christian Slater era una allucinazione di Elliot basata sul suo padre ormai morto. Un colpo di scena stile Fight Club che però fa pensare alla luce del ritorno di Slater nella prossima stagione.
Mr. Robot continuerà a essere una spalla insistente e, a volte, antagonista che non perderà importanza nonostante il suo, ormai acquisito, status di persona immaginaria.


Mr’ Robot non ha avuto moltissimi spettatori ma tra i pochi che lo hanno seguito è stato un successo come non se ne vedevano da tempo per questo la NBC ha deciso di investirci pesantemente in termini di pubblicità e visibilità.
Lo show poi sarà allargato, dai 10 episodi della prima stagione si arriverà ai 12 di questa, arriveranno attori più famosi e ci sarà un after show come per le serie più importanti.


Il primo episodio della seconda stagione comincia poco dopo la fine della prima in cui un attacco hacker aveva cancellato tutto il debito e mandato il mondo nel caos. Vengono spiegate alcune scene della scorsa stagione e i risultati dell’attacco. Gli amici di Elliot sono presi più in considerazione. Personaggi come Angela, l’amica di Elliot e Darlene, la sorella hacker, avranno dei ruoli più centrali.


Lo show avrà dei toni ancora più dark che rappresenteranno la progressiva caduta di Elliot nella follia.
Questa seconda stagione, secondo il produttore Sam Esmail, segnerà l’inizio di una nuova parte della storia che potrà, potenzialmente, andare avanti 4 o 5 stagioni.
Elliot inizierà un viaggio all’interno di sé stesso che lo porterà ad affrontare le sue questioni irrisolte e che sarà rappresentato dalle sue interazioni con Mr. Robot.
Le caratteristiche per fare il grande salto in una vera serie cult ci sono tutte.

TODAY

20 Nov

Tuesday

Le Rubriche

Photo Gallery