truedetective

True Detective, Other Lives

True Detective scava sempre più a fondo, chi ha ucciso Ben Caspere?

True Detective Other Lives si svolge almeno un paio di mesi dopo il “massacro di Vinci” con cui si è conclusa la scorsa puntata. Tutti i protagonisti sono andati avanti con le loro vite: Ray è diventato un “consulente per la sicurezza” di Frank, Frank è tornato a essere un gangster, Ani è finita nel magazzino del dipartimento di polizia e Paul è diventato detective ma tutti non riescono a lasciarsi alle spalle la morte di Ben Caspere.


In questi primi quattro episodi Jordan, la moglie di Frank, interpretata dalla bravissima Kelly Reilly è stata relegata ad un ruolo accessorio rispetto al marito ma in questo episodio acquisisce un altro spessore. Jordan non vuole più tenere i conti dei locali di Frank, dove l’ex/neo gangster ha ricominciato a far girare droga e ragazze e si sono dovuti spostare in una casa più piccola a Glendale. Nonostante tutto questo la coppia sembra aver riacquistato l’intimità che prima mancava.
Jordan è anche l’unica che riesce a far perdere a Frank l’attitudine da duro con cui si rapporta con tutti gli altri. Jordan per Frank è la via di fuga dalla vita difficile che ha avuto da ragazzino, dall’essere un gangster, un duro da strada.


Un altra persona con una infanzia travagliata è Paul. In questa puntata si vede che il suo guaio di stampo sessuale con l’attricetta non si è ancora concluso, anche ora che è considerato un eroe i legali di Lacey continuano a rivangare gli incidenti in cui lui, da contractor, è stato coinvolto in guerra in cui alcuni civili sono rimasti uccisi. I problemi principali per lui sono a casa, nonostante le sue inclinazioni omosessuali sta tentando di fare il buon padre di famiglia, quello che conosce la madre della sua futura sposa e che programma la vita dal momento in cui arriverà suo figlio.
I problemi però non si fermano qui, la madre ex ballerina, ha trovato il nascondiglio in cui Paul aveva nascosto i 20.000 dollari che aveva guadagnato da contractor e li ha spesi tutti. Lui non la prende benissimo considerando il bambino in arrivo e lei gli dice di conoscere le sue inclinazioni omosessuali.


Ani è in terapia per gli abusi sessuali, l’unica donna in un gruppo di uomini. Nonostante l’umiliazione e il suo trasferimento nel deposito della polizia l’ex detective continua a cercare prove nel caso Caspere. Ani si imbatte nelle foto dei diamanti scomparsi nella cassetta di sicurezza di Caspere e di un senatore nella macchina fotografica usa e getta della ragazza scomparsa su cui stava investigando prima di essere assegnata al caso Caspere. Investigando sulla ragazza Ani e Paul trovano una capanna nel bosco in cui ci sono tracce di tortura. Guarda caso la capanna è su uno dei terreni che appartengono alla lottizzazione per la ferrovia. Tutto sembra collegarsi.


Le nuove prove finiscono per far riformare il vecchio team sotto la guida del procuratore dello stato. Ray è l’unico che non vuole tornare sul caso ma il procuratore offre, in cambio di aiuto, una mano nel caso dell’affidamento del figlio. Il procuratore mira a screditare il candidato a governatore che le pesta i piedi.


Il Ray Velcoro di Colin Farrell in questa puntata è stato in disparte, fino a quando il procuratore non rivela all’ex poliziotto che è stato catturato lo stupratore della sua ex moglie. Il mondo è crollato addosso a Ray. In quel momento si è reso conto di aver ucciso una persona che non c’entrava niente con lo stupro della moglie, un innocente, che Frank lo ha fregato e che il matrimonio con sua moglie è finito per quella che ora sembra una bugia detta senza motivo. La recitazione di Farrell in quel momento e, soprattutto, nel finale in cui confronta Frank raggiunge livelli di eccellenza che difficilmente si vedono in tv.

TODAY

21 Jul

Friday

Le Rubriche

Photo Gallery