Un volume esclusivo racconta Helena Rubinstein

In occasione del 115esimo anniversario dalla nascita del brand, l’impero fondato da Helena Rubinstein diviene il tema di un volume esclusivo, che celebra l’icona del make up, esplorandone l’affascinante biografia. E’ stata presentata alla stampa l’edizione italiana del libro “La donna che inventò la bellezza”, scritto da Michèle Fitoussi ed edito da Cuzzolin Editore.

Altezza non svettante, volto eburneo e lunghi capelli neri, Helena Rubinstein, di modesta origine polacca, riuscì a creare un impero. Definita da Jean Cocteau “l’imperatrice della bellezza”, tanti sono i ritratti che la immortalano, col suo gusto sempre impeccabile e il proverbiale amore per i gioielli importanti, da Man Ray a Graham Sutherland, da Picasso a Dalì: ora la biografia edita da Cuzzolin Editore ne ripercorre la lunga vita.

Nata a Cracovia il 25 dicembre 1870, Helena Rubinstein (all’anagrafe Chaja Rubinstein) era la maggiore di otto fratelli, figlia di Augusta Gitte (Gitel) Scheindel Silberfeld Rubinstein e Naftali Herz Horace Rubinstein, appartenenti entrambi a famiglia ebraica. Dopo aver abbandonato gli studi in medicina, la giovane nel 1902 si trasferisce in Australia, dove cambia il nome di battesimo in Helena: l’anno successivo apre un negozio a Coleraine, dove vende unguenti e medicamenti. Successivamente si sposta a New York, dove apre un salone di bellezza.

rubinstein1

rubinstein2

La casa cosmetica che porta il suo nome si impose in brevissimo tempo e la rese ricchissima. Nel 1908 convolò a nozze con il giornalista statunitense Edward William Titus, da cui ebbe due figli, Roy Valentine Titus e Horace Titus. Una vita romanzesca, la sua: la principessa della cosmesi morirà a New York all’età di 93 anni, dopo aver coronato tutti i suoi sogni. Il volume edito da Cuzzolin Editore è in vendita negli Store Mondadori e online sul sito www.mondadoristore.it al prezzo di €22,00.

TODAY

31 Oct

Saturday

Le Rubriche

Photo Gallery