Sinead O’Connor “Sono sola, l’unica persona a tenermi in vita è il mio psichiatra”!

L’immagine indelebile è quella di una ragazza rasata, dal viso perfetto, grandi occhi dolci e umidi e un’interpretazione da hit mondiale, qual è il singolo “Nothing Compares 2 You“.
Oggi quella testa ha lo stesso taglio, ma gli occhi sono più tristi, l’arcata della bocca all’ingiù e le parole delle canzoni hanno lasciato il posto alla disperazione; stiamo parlando di Sinead O’Connor che in questi giorni sta lanciando un segnale di aiuto.

Dalle sue pagine social, quelle di Facebook, la cantante irlandese urla al mondo la sua malattia, quella che le ha cambiato la vita, costringendola ora alla solitudine.
Affetta da disturbo bipolare, Sinead O’Connor non è nuova avere problemi con la famiglia e con l’affidamento dei figli, ultimo il bambino di 13 anni, una famiglia che sembra averla abbandonata a se stessa, marito compreso, “solo il mio psichiatra è presente ora, la persona più dolce al mondo, è lui che mi tiene in vita” – questa la confessione della cantante.

Il video lanciato su Facebook ha uno scopo: “far sapere a tutti cosa significa; le malattie mentali sono come le droghe, sono uno stigma, all’improvviso tutte le persone che dovrebbero amarti e prendersi cura di te ti trattano male“; oltre a poter essere un aiuto a far comprendere alle persone vicine ai malati, quanta sofferenza porta uno stato psicologico come quello del bipolarismo.

Qui il video:



Oggi la cantante danese vive in completa solitudine in un motel Travelodge in New Jersey, dove scrive canzoni.
La situazione clinica della cantante sembra molto peggiorata dall’uscita del circuito musicale e dopo l’abbandono dei manager.
Attraverso i social network, Sinead O’Connor aveva, nel 2015, lanciato un messaggio prima del tentato suicidio, dove dichiarava di aver assunto una massiccia dose di stupefacenti. “L’unico modo che hanno i miei familiari per sapere come sto e dove mi trovo, altrimenti per loro potrei anche essere morta“.

Nel 2016 invece sparisce dopo aver fatto un giro in bicicletta, mentre si trovava nei pressi di Chicago; un altro allarme di suicidio, per poi essere ritrovata sana e salva. Ma è evidente che queste “sparizioni” sono un segnale, una disperata richiesta di aiuto da parte di chi non sa più come affrontare il dolore e farlo tacere.

Vorrei non essere così sola al mondo” – dichiara “dovrei meritarmi qualcosa o qualcuno dopo tutti questi anni, e dopo aver dato così tanto. Sono scioccata da quanto sia rimasta sola“.

Un intervento chirurgico al fegato ha messo a dura prova le forze della O’Connor, che non le permette di respirare bene e le procura continui dolori, le ripetute minacce di suicidio e il totale abbandono della famiglia, non lasciano buone speranze per la vita di questa cantante che ci ha regalato forti emozioni e che, come nessuno, merita tanta sofferenza.

Sto facendo questo video perché ci sono milioni di persone come me. Dobbiamo prenderci cura di noi. E non voglio morire, non morirò, anche se non è possibile che le persone vivano così“.

TODAY

23 Nov

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery