Amanda Lepore a Roma: party al Muccassasina aspettando la sua autobiografia

Molto prima di Caitlyn Jenner c’era Amanda Lepore: icona trans della moda e musa pop prediletta da artisti del calibro di David LaChapelle, definita “il corpo più costoso sulla faccia della Terra”, considerato il numero di interventi estetici che ne hanno modellato il corpo e il volto, Amanda Lepore è arrivata a Roma.

L’icona pop è stata protagonista di un party al Muccassasina, che ha avuto luogo lo scorso 7 aprile. Icon Party è il nome scelto dal celebre locale romano per accogliere la modella: una vera diva, Amanda Lepore, eccentrica incarnazione del pop e paladina in chiave glamour dei diritti delle persone trans. Tante le battaglie che la bionda Amanda ha sposato nel corso degli anni, prendendo parte ai gay pride di mezzo mondo. Guest star della serata del Muccassassina, la femme fatale si è esibita in alcuni dei suoi successi, come Champagne, My Hair Looks Fierce, My Pussy (is Famous), Cotton Candy e Turn Me Over.

Il suo viaggio a Roma è un’occasione anche per presentare alla stampa la sua biografia, intitolata Doll Parts e scritta a quattro mani con Thomas Flannery Jr.: nel volume, edito da Regan Arts, Amanda Lepore racconta, attraverso una raccolta di testi e di fotografie, di come divenne famosa nel 2000, quando si presentò nuda alla mostra di Azzedine Alaïa organizzata da Stephanie Seymour. Il volume, che uscirà il 18 aprile, racconta anche dell’adolescenza di Amanda, trascorsa nel New Jersey con una madre sofferente di schizofrenia paranoide; dei suoi primi anni in cui lavorava come dominatrice e delle sue performance. Il libro sarà presentato alla presenza del suo fido collaboratore, il fotografo internazionale Marco Ovando.

lepore3

Amanda Lepore è un’icona trans e modella, musa del fotografo David LaChapelle



lepore4

La diva transgender è nata nel New Jersey



lepore

La copertina della biografia di Amanda Lepore



Amanda Lepore è nata a Cedar Grove (New Jersey) con il nome di Armand: il padre era un ingegnere chimico di origini sarde, la madre, di origini tedesche, soffriva di una grave forma di schizofrenia. A soli 11 anni Armand esprime il desiderio di sottoporsi ad un’operazione per il cambio di sesso. All’età di 15 anni inizia la trasformazione del suo corpo grazie agli ormoni, avuti da una transessuale minorenne di sua conoscenza. Con i primi cambiamenti del suo corpo, tra cui la crescita del seno, Armand viene sottoposto a visita psichiatrica: qui gli viene confermata la sua natura transessuale. E’ l’inizio di un percorso per la famiglia: finalmente il giovane può assumere gli ormoni in modo legale.

Nello stesso periodo Armand si sottopone al primo di una lunga serie di interventi estetici, che ne modificano l’aspetto. Ancora minorenne instaura una relazione con il proprietario di una libreria, che l’aiuterà finanziando le sue costose operazioni. A 17 anni si sottopone all’intervento definitivo per il cambio di sesso e sposa il proprietario della libreria, trasferendosi a casa della sua famiglia. A causa della gelosia del marito, la sua vita coniugale dura solamente sette mesi: poi Amanda fugge a New York, dove diviene una mistress e si fa notare frequentando locali alla moda. Tra gli interventi estetici a cui Amanda si sottopone, spiccano quelli per modellare i fianchi: il suo mito Marilyn Monroe rivive nelle sue curve generose e nel suo charme rétro.

La fama arriva grazie al sodalizio artistico con il fotografo David LaChapelle: Amanda partecipa a campagne pubblicitarie per aziende come Armani e MTV, appare in tutti i lavori di LaChapelle, comparendo nel libro fotografico Artists and Prostitutes 1985-2005. È apparsa in diversi videoclip di artisti come Elton John e The Dandy Warhols. Ha pubblicato un singolo ed ha preso parte al True Colors Tour di Cyndi Lauper, accanto ad Erasure, Debbie Harry, The Gossip, Rufus Wainwright, Rosie O’Donnell, The Dresden Dolls e molti altri.

TODAY

22 Oct

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery