Donne e successo: quando la voglia di riscatto prevale su tutto

C’è chi si lamenta del proprio status sociale senza muovere dito e chi smuove mari e monti pur di arrivare in alto.

Se nascere sotto una buona stella è già di buon auspicio, è altrettanto vero che fissare i propri obiettivi nella bacheca delle nostre priorità è un gran passo avanti per il proprio riscatto.

Questo è quanto accaduto ad alcune “wonder women”, che, dai margini della società, sono riuscite con forza di volontà a costruire un impero.

Il caso più eclatante, arriva dal lontano Oriente e più precisamente in un villaggio sperduto della Cina. La storia di Zhou Qunfei potrebbe esserci di grande insegnamento.

 

Zhou Qunfei (fonte forbes.com)

Zhou Qunfei (fonte forbes.com)

 

 

La donna, sfruttata dal suo datore di lavoro e stremata da ore di turni disumani, è riuscita, renminbi su renminbi, a creare un vero e proprio impero. La sua società, la Lens Technology, è stata fondata in un laboratorio anonimo e oggi, adesso fornisce il vetro per lo schermo degli apparecchi telefonici più gettonati (vedi Apple e Samsung). Ora, ZHou è una delle donne più ricche della Cina.

Sono noti a tutti, i problemi economici della bella e talentuosa (nonché milionaria) Jennifer Lopez che, prima di diventare un’attrice e cantante affermata, dovette emigrare assieme alla sua famiglia da un paesino del Portorico per trovare fortuna a New York e più precisamente nel Bronx, quartiere difficile e malfamato che riuscì a sviluppare in lei quell’ardente voglia di riscatto. Ed i successi di JLO, ne sono una conferma.

 

Jennifer Lopez (fonte boomsbeat.com)

Jennifer Lopez (fonte boomsbeat.com)

 

 

Anche l’Italia, conosce le sue valorose donne. Giuliana Benetton, dall’alto dei suoi settantotto anni, potrebbe davvero insegnare il valore del riscatto.

In lei, rivive una donna caparbia, intelligente e volenterosa, capace di fondare un marchio apprezzatissimo in tutto il mondo iniziando da una vecchia macchina da cucire.

 

Giuliana Benetton (fonte diasimesistories.blogspot.com)

Giuliana Benetton (fonte diasimesistories.blogspot.com)

 

 

Dai maglioni cuciti a mano e venduti dal fratello Luciano, alla prima pietra miliare nel 1965, quando assieme ai fratelli Carlo e Gilberto, lancia la sua omonima azienda, che oggi racchiude Playlife, United Colors of Benetton, Killer Loop e Sysley.

E per chiudere in bellezza, non può che essere citata l’istrionica conduttrice americana  Oprah Winfrey, nata da una famiglia poverissima nel Missisipi e che oggi è ritenuta la regina dello show americano (conduce il The Oprah  Winfrey Show n.d.r.).

 

Oprah Winfrey (fonte emaze.com)

Oprah Winfrey (fonte emaze.com)

 

 

Non solo, durante la sua brillante carriera ha fondato Harpo Studios che le ha fruttato ben trecento milioni di dollari.

 

 

Fonte cover makers.com

 

 

 

 

TODAY

24 Oct

Sunday

Le Rubriche

Photo Gallery