LUCREZIA ARGENTIERO IN VIAGGIO NELLE ISOLE PIU’ BELLE DEL MONDO

Lucrezia Argentiero, nata a Ceglie in Puglia, è una giornalista e filmaker che se non la trovate in quel di Bologna dove risiedere, la troverete sicuro in viaggio perché tra le tante sue passioni ci sono proprio i viaggi e il racconto dei luoghi attraverso le immagini, ha infatti realizzato numerosi documentari d’attualità e turistici, molti dei quali premiati.
Lucrezia Argentiero ha scritto un libro che non può mancare nella libreria di tutti gli appassionati di viaggi ma anche di chi semplicemente vuole scoprire posti lontani standosene comodamente seduto in poltrona.
Il libro si intitola Il giro del mondo in 80 isole, guida alle mete da sogno vicine e lontane , pronti a partire?

Qui di seguito l’intervista a Lucrezia Argentiero.





Perché l’isola?


L’idea mi è venuta mentre ero in vacanza alle Tremiti, le isole della mia terra d’origine, la Puglia. Era un periodo un po’ particolare della mia vita, di quei periodi in cui hai davvero bisogno di energia. Di quella energia che solo un piccolo lembo di terra circondato dal mare può ridarti e da cui è impossibile non farsi contaminare. Forse perché il vento non smette mai di soffiare, liberando la testa, svuotandola dai pensieri, conducendo la nostra immaginazione in mondi meravigliosi e sconosciuti.
E stare in quella dimensione per me è stata la “salvezza”!


E’ stata la salvezza… Che vuoi dire?


Stare fermi su un’isola, vivendola, equivale in un certo senso a ‘viaggiare’ interiormente.
Arriva un momento nella vita in cui hai bisogno di stare con te stessa. Staccarti da tutti e da tutto. Tirare un po’ le somme e fare anche pulizia. La frenesia, il continuo muoversi per “fare” mi aveva portato a perdere di vista quelle che sono le cose essenziali del vivere. E lì nell’isola di San Domino le ho cercate e ritrovate tutte. Lentamente, ma alla fine le ho ritrovate.


Quest’anno ho visitato Lipari e poi Stromboli, sono rimasta stregata da Stromboli, tu cosa pensi delle isole Eolie?


Quando penso alle Eolie mi tremano ancora le gambe! Ho avuto la fortuna di poterle ammirare dall’alto, a bordo di un elicottero, anzi, forse è meglio dire “appesa” fuori dall’elicottero. Più di dieci anni fa, durante un press tour, mi hanno chiesto se volevo scattare delle foto da un’altra prospettiva e non mi sono tirata indietro. Ero ancora più intraprendente e avventurosa di adesso! Le Eolie sono meravigliose, da sotto e da sopra! Un paradiso in mezzo al mare. Un consiglio? Se pensate di andarci, visitatele tutte e sette. Ognuna vi stupirà in maniera differente.


LUCREZIA ARGENTIERO IN  VIAGGIO NELLE ISOLE PIU’ BELLE DEL MONDO


La dimensione dell’isola ci pone molto vicino al senso dell’altrove, del desiderio puro, sei d’accordo?


Le isole hanno sempre affascinato. Sono lì in mezzo al mare, all’orizzonte e sembra quasi che ti aspettino e che ti chiamino con il sibilo del vento. Hanno sempre fatto parte dei miei e dei desideri di molti… E penso che sia anche un po’ il sogno di tutti, quello di mollare ogni cosa e trovare il proprio rifugio in uno di questi fazzoletti di terra. Magari, perché no, in compagnia della persona amata!


Cosa cerchi nella tua isola?


Chi va in un’isola cerca la lontananza, il distacco, la solitudine, la serenità. Io cerco anche il vento. Le isole mi hanno sempre affascinato, un po’ perché amo il mare, ma soprattutto per il vento. Alla maggior parte della gente il vento spaventa. A me dà energia. Positività. Mi fa vedere lontano… Mi fa sognare.


L’isola dove vorresti vivere?


Ne ho due. Per i mesi freddi mi trasferirei alle Lofoten in Norvegia, ancorate a nord del Circolo polare artico. Sono delle terre spettacolari, fatte di silenzio e di colori. Il blu del mare, il bianco della neve che le ricopre per gran parte dell’anno e il rosso delle casette di legno: le rorbuers.
Per i mesi caldi scelgo Ceglie. Sì avete capito bene. Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, per me è un’isola paradisiaca. E anche se non è un fazzoletto di terra circondato dal mare, ha tutti i pregi di un’isola sperduta nelle acque! Qui soffia sempre il vento. Qui puoi ritirarti in solitudine o darti alla “movida”. Qui respiri un’aria salubre. E sempre a Ceglie, famosa perché terra di gastronomia, puoi mettere a tavola ogni ben di Dio! E se mi viene voglia di mare? Ho l’imbarazzo della scelta, a seconda di come gira il vento, proprio come su un’isola, posso decidere di andare sullo Ionio o sull’Adriatico! Ah dimenticavo: io sono nata a Ceglie! Ma giuro…non sono di parte!


Tutti abbiamo sognato da ragazzine con il film Laguna blu, due che si amano soli su un’isola, pazzi l’uno dell’altro. Non è questa la dimensione più vera dell’amore?


Essere in un posto da favola è sicuramente importante e dà più vigore e fa sognare ancora di più. Però penso che l’amore vero non ha bisogno di particolari contesti. Quando si è “accecati” dal sentimento si è già su un’isola. E in quell’isola il vento soffia eccome!

TODAY

24 Sep

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery