Pokémon Go. Ecco come fare soldi

E’ quasi del tutto impossibile, calcolare il successo che l’app Pokémon Go sta riscuotendo worldwide.

E’ diventata una mania, un’ossessione: chiunque vuole “catturare” i Pokémon nel mondo reale, rischiando, oltremodo, di rasentare il ridicolo.

Pensate che, in una sola settimana, l’applicazione è stata scaricata da ben 65 milioni di utenti. A tenere il primato dell’uomo che ha catturato più Pokémon per questa nuova edizione, è stato il newyorkese ftb_hodor (questo è solo il suo nickname, il nome reale è tutt’ora sconosciuto n.d.r.) che ha catturato ben 142 pupazzetti.

Non tutti sanno, però, che Pokémon Go sta cambiando le abitudini delle persone. Uscire dal proprio nido, per imprigionare questi mostriciattoli, sta spingendo la gente ad uscire di casa, muovendo, nemmeno a dirlo, l’economia locale.

Ha dello straordinario, infatti, ciò che è accaduto giorni fa ad Orlando, Florida. Una ristoratrice, nota un gruppo di persone che fissavano il suo ristorante, allorché, meravigliata, scopre che il suo locale era stato scelto come Pokéstop e cioè, una stazione di rifornimento per i giocatori, che piazzano le esche per  catturare i Pokémon. E’ inutile sottolineare come la donna ne abbia tratto beneficio economico.

 

Julia Voth (R) and April O'Neil (C) look at their phones while playing Pokemon Go on July 13, 2016 at Pershing Square in Los Angeles, California, one of a number of landmark locations across communities in southern California which serving as gathering point for people playing the game.   The location-based augmented reality mobile game was released on July 6th. / AFP / Frederic J. BROWN        (Photo credit should read FREDERIC J. BROWN/AFP/Getty Images)

(fonte FREDERIC J. BROWN/AFP/Getty Images)

 

 

Pensate che questa manovra, ha fatto lievitare i profitti del 75% a Sean Benedetti, manager di una pizzeria a New York.

Visto il successo dell’applicazione, gli sviluppatori della stessa, hanno pensato di “vendere” i Pokéstop al prezzo di 1,17 euro l’ora.

Ma in Italia, costa sta succedendo?

Loris Pagano, ventisettenne della provincia di Ravenna impiegato in un fast food ha trovato, forse, un’occupazione più appagante.

Il suo lavoro, attualmente, è catturare Pokémon per conto di altri e per farlo, chi lo ingaggia deve retribuirlo con 15 euro l’ora. Si, avete letto bene.

Loris, infatti, figura sul sito ProntoPro.it come allenatore di Pokémon. Con 30 euro, si può acquistare tutto il pacchetto che prevede tutti i servizi di un allenatore che dovrà, per altro, covare le uova e conquistare palestre nemiche.

Insomma, un giro di affari vero e proprio che aiuta, specie i ragazzini, ad arrotondare le proprie entrate economiche; ma chi ci guadagna veramente, e c’è da aspettarselo, sono i creatori dell’applicazione e cioè Nintendo e Niantic ed anche Apple che, nell’arco di 2 anni, percepirà da questa manovra ben 3 miliardi di dollari grazie agli acquisti in app che faranno i suoi utenti.

 

 

Fonte cover youtube.com

TODAY

18 Oct

Monday

Le Rubriche

Photo Gallery