“Soul Kitchen”: il ristorante di Bon Jovi che sfama i poveri

Lodevole l’iniziativa del rocker Jon Bon Jovi che, assieme alla moglie Dorothea, ha inaugurato il “Soul Kitchen”: un ristorante solidale che permette ai poveri di cibarsi senza pagare il conto.

Sorto a Toms River, sulla costa atlantica, scenario funestato quattro anni fa dall’uragano Sandy, ai clienti del ristorante è solo chiesto in cambio del cibo, di lavare i piatti.

 

Interni del ristorante Soul Kitchen di Bon Jovi (fonte theladyinredblog.com)

Interni del ristorante Soul Kitchen di Bon Jovi (fonte theladyinredblog.com)

 

 

Bon Jovi, ha dichiarato di aver pensato  a coloro che purtroppo non posso cenare in un ristorante, in una società che vede la povertà ai massimo storici e che una famiglia su cinque non può permettersi il lusso di poter mangiare.

“Soul Kitchen”, rientra nel piano umanitario che Jon e Dorothea sostengono con la “Jon Bon Jovi Soul Foundation“. Adiacenti al ristorante sono stati creati una scuola di cucina, una “banca del cibo” nata per sfamare i senzatetto, un doposcuola per bambini a rischio ed un centro specializzato, utile per risolvere i  problemi della vita quotidiana.

 

 

Fonte cover Befan

TODAY

18 Oct

Monday

Le Rubriche

Photo Gallery