A Parigi sfila il misterioso samurai di Yohji Yamamoto

A quale samurai dall’anima torbida si è ispirato lo stilista giapponese Yohji Yamamoto?

La passerella che ha visto sfilare la collezione primavera/estate 2017 della griffe Yohji Yamamoto  è cupa, orientata a destare senso di inquietudine a chi la osserva.

Gli abiti, a loro modo, incrementano questa sensazione portando lo show ad esiti inusuali, quasi lugubri.

Due sono gli elementi che disegnano la collezione: il total black e le linee abbondanti dei capi, quest’ultimi, voluminosi a dismisura e destrutturati.

L’asimmetria degli abiti viene scandita, in alcuni casi, da un rosso acceso accattivante che alleggerisce, per quanto possibile, l’intero progetto creativo.

Illusorio rimane il bianco di alcuni capi che in alcuni casi si sporca di macchie di colore che ricordano vagamente le tele dell’artista Jackson Pollock.

 

American abstract expressionist painter Jackson Pollock (1912 - 1956) holds a cigarette above and behind one of his paintings in his studio at 'The Springs,' East Hampton, New York, August 23, 1953. (Photo by Tony Vaccaro/Getty Images)

Jackson Pollock nel suo studio di East Hampton, New York, 1953 (fonte immagine cbsnews)

 

 

Sfoglia la gallery

 

Fonte cover Madame le Figaro

Fonte immagini vogue.com

TODAY

18 Oct

Monday

Le Rubriche

Photo Gallery