Milano Moda Donna: il paisley rivisitato di Emilio Pucci

Sete e drappeggi da dea si alternano a lunghi abiti interamente tempestati da una pioggia di paillettes: atmosfere glamour caratterizzano la collezione autunno/inverno 2017-18 di Emilio Pucci. Se pensavate che il nero fosse da sempre il colore predominante nella stagione invernale, sarete clamorosamente smentiti: Massimo Giorgetti sdogana i colori vitaminici, declinati su lunghi abiti da diva. Una valchiria di lusso calca la passerella, fasciata da lunghi abiti drappeggiati in nuance fluo. Una collezione vibrante e sofisticata, che, pur restando fedele all’heritage del brand fondato dal Marchese Emilio Pucci, non lesina in tocchi monocromatici. Massimo Giorgetti decide di dare un proprio contributo alla storia del brand, sperimentando un paisley inedito, che resterà impresso per sempre negli archivi della maison: «In archivio non ho trovato una stampa paisley quindi ho pensato fosse arrivato il momento di creare una mia stampa Pucci», ha dichiarato lo stilista, che ha elaborato una nuova stampa destinata a divenire iconica. Tra pattern energetici e potenti asimmetrie, sfilano maxi dress che mixano il nuovo paisley à la Pucci a blocchi monocromatici. Le silhouette sono fluide ed impalpabili, i drappeggi maestosi; glamour allo stato puro nelle paillettes, mentre le frange decorano abiti dalle suggestioni Roarin’ Twenties, sapientemente smitizzate da dettagli che inneggiano invece alla contemporaneità. Come una medusa irriverente, o una diva dell’età del jazz, la donna Pucci inonda la passerella di una ventata di colore e note sparkling. Ironica ed originale, la musa immaginata da Giorgetti sfoggia infine capispalla in audaci stampe paisley: largo a grafismi trompe l’oeil e pattern iconici, declinati su poncho e cappotti oversize, ma anche su maxi dress impreziositi da rouches.

TODAY

27 Oct

Tuesday

Le Rubriche

Photo Gallery