Milano Moda Donna: l’impressionismo urban di Giorgio Armani

Vibranti contrasti cromatici intrisi di suggestioni esotiche, caleidoscopici effetti trompe l’oeil e citazioni urban: la collezione autunno/inverno 2017-18 di Giorgio Armani non lesina in arzigogolati virtuosismi stilistici, in un tripudio di puntellature degne di una tela impressionista, tra note urban e silhouette fluide. Una sfilata iconica, che celebra lo stile Armani tra stratificazioni e citazioni etniche: un viaggio in territori inesplorati, tra Cile e Perù, per uno stile che unisce cristalli e frange a sarong e capi che strizzano l’occhio all’esotismo. Largo a bluse impalpabili, sovrapposizioni di gonne e pantaloni, cristalli preziosi che illuminano giacche e abiti, in un affascinante viaggio attraverso epoche e culture millenarie. Re Giorgio non si risparmia e celebra una moda impressionista, tra cromie accese e nappine, gioielli dal gusto tribale e sfumature accese. Blu notte, verde smeraldo e rosso cardinalizio sono le nuance predilette per completi dal gusto timeless e cappotti caratterizzati da grafismi arditi. Torna in auge il blazer, che accompagna il corpo e la silhouette con la maestria di cui solo Armani è capace. La gonna-panta si preannuncia come must have incontrastato della prossima stagione invernale, tra sete plissé e twist irriverenti che smitizzano senza mai tradire l’heritage primigenio del brand. Semplice ed efficace, la collezione celebra uno stile iconico, tra contrasti vibranti e pittoreschi tocchi di artigianalità dal sapore esotico. Sul défilé si alternano poncho in mohair e pellicciotti, pantaloni ampi e smoking con cristalli. Onirica e lussuosa, la collezione non lesina in citazioni allo stile che ha reso emblematico il marchio pur proponendo una vasta gamma di capi che strizzano l’occhio alla contemporaneità.

TODAY

30 Oct

Friday

Le Rubriche

Photo Gallery