Giuseppe Buccinnà: la sua “consapevolezza” in una collezione

E’ la natura ad ispirare totalmente la collezione primavera/estate 2017 di Giuseppe Buccinnà.

Una “ri”scoperta della piacevolezza di immergersi tra le fronde degli alberi e rimanere rapiti dall’odore inebriante della terra bagnata e della corteccia sudicia di pioggia.

Il minimalismo del progetto creativo del designer milanese, si scontra con una ben più complessa rielaborazione di un paesaggio sotto forma di geometrie  nette.

Tessuti naturali, non trattati con solventi chimici che ne possano alterare la loro organicità, si colorano di una palette che non concede spazio a toni vibranti.

Così, il bianco, il nero ed il grigio sono la naturale sintesi di una linea pura.

Di un progetto creativo che si sviluppa attraverso blazer sartoriali, culottes, gilet, pannelli asimmetrici e studiate sovrapposizioni.

Giuseppe Buccinnà mette tutto il suo sapere (ha una laurea presso il Politecnico di Milano in Ingegneria Civile ma ha poi scelto la moda, diplomandosi in modellistica presso l’Istituto Secoli) al servizio di una collezione che fonde design e rispetto per l’ambiente.

Non a caso è stata battezzata con il nome “Rigpa“(dal sanscrito “consapevolezza”).

Sfoglia la gallery

 

 

Photo courtesy Press Office

TODAY

24 Oct

Sunday

Le Rubriche

Photo Gallery