1021x680xMuseo_Tessuto_Heritage03_jpg_pagespeed_ic_eFNXX7Hawj

Il Museo del Tessuto di Prato festeggia i 40 anni con la mostra “Heritage”

Nato nel 1975, il Museo del Tessuto di Prato compie quaranta anni e festeggia questa prestigiosa ricorrenza con la mostra Heritage. Storie di Tessuti e di Moda, un viaggio tra le collezioni del Museo, che apre i suoi depositi attraverso una selezione di opere di grande interesse e valore, molte delle quali acquisite o restaurate di recente, oppure poco note al grande pubblico. L’esposizione – aperta dal 22 novembre al 30 aprile 2016 – sarà ospitata nella Sala dei tessuti antichi, la Schatzkammer (camera del tesoro) del Museo, 400 metri quadri interamente riallestiti per l’occasione.

 

1200x306xMuseo_Tessuto_Heritage05_jpg_pagespeed_ic_5BJaBtT0Cc

 

Nel percorso espositivo, che dal XVI secolo giunge fino agli anni Sessanta del Novecento, tessuti ed abiti dialogano continuamente, sottolineando le reciproche interconnessioni ed invitando il visitatore a leggere il tessuto in funzione del suo utilizzo finale (abbigliamento o arredamento) ed ogni prodotto finito in relazione al materiale tessile in cui è realizzato. Accanto a tessuti, abiti ed accessori, una selezione di libri campionario, figurini e giornali antichi di moda, bozzetti originali per abiti e rare edizioni.

 

1200x1234xMuseo_Tessuto_Heritage06_jpg_pagespeed_ic_cC785XiV3v

 

Nella prima teca, spiccano per importanza tre “vesti per sotto” del Cinquecento, esempi rarissimi di intimo dell’epoca per uomo, donna e bambino, che fanno parte di un corredo prodotto per l’aristocrazia, giunto miracolosamente fino a noi. Nella seconda teca si può apprezzare l’evoluzione degli stili e dei motivi decorativi nei tessuti del Sei e Settecento, con preziosi esemplari in stile “bizarre” che rappresentano l’influsso delle arti e della cultura orientali.

 

1021x680xMuseo_Tessuto_Heritage01_jpg_pagespeed_ic_Umi2X3tjCj

 

Nella terza teca si segnala una livrea in lana da uomo ed un gilet ricamato in seta del XVIII secolo, oltre ad uno straordinario e rarissimo esemplare di partitura tessuta della Marsigliese, realizzata in seta al telaio Jaquard a Lione nel XIX secolo e dotata di una densità di fili di ordito a centimetro impressionante (oltre cento). La quarta teca è dedicata agli abiti di corte, con una veste realizzata per la corte borbonica – testimoniata anche da altri esemplari tra i quali uno conservato al Metropolitan Museum di New York – ed una uniforme della guardia marinara dei Cavalieri di Santo Stefano, entrambe del XIX secolo.

 

1021x680xMuseo_Tessuto_Heritage02_jpg_pagespeed_ic_YD_ySQDko6

 

Nella quinta teca spiccano i preziosi scialli Cashmere, realizzati in lana cashmere nell’omonima regione dell’India e ampiamente importati nell’Europa del XIX secolo, presenti in mostra sia nella versione originale, che in un pregevole riadattamento come veste da passeggio (visite). Oltre ad essi uno spettacolare tessuto in stile art nouveau progettato dal celebre Silver Studio in Inghilterra alla fine del XIX secolo. Gli anni ’10 e ’20 del Novecento occupano la sesta teca, con splendidi tessuti stampati progettati dall’artista francese Raoul Dufy, una straordinaria cappa in velluto di cotone stampato con motivi di ispirazione medievale, opera della celebre artista/disegnatrice di abiti e tessuti Maria Gallenga, oltre ad un abito da sera in seta acquistato nei celebri grandi magazzini di Parigi.

 

940x626xMuseo_Tessuto_Heritage04-940x626_jpg_pagespeed_ic_sLeZSWJt8F

 

L’ultima grande teca, la settima, ospita cinque straordinari abiti femminili sartoriali del Novecento – emblematici dell’ampliamento di interessi del Museo verso il tema della moda – che raccontano per episodi l’evoluzione dello stile e dell’eleganza, scandendo quasi al decennio sessanta anni di cambiamenti sociali e di gusto.

 

Museo del Tessuto di Prato (via Puccetti, 3 59100 Prato)
Orari di apertura: ma-gio 10-15; ven sab 10-19; dom 15-19
Info: www.museodeltessuto.it

TODAY

18 Sep

Wednesday

Le Rubriche

Photo Gallery