Il Nuovo Rinascimento di Max Mara – PE 2020

Il Nuovo Rinascimento di Max Mara

Beatrice D’Este e Isabella Gonzaga, Eleonora di Toledo e Lucrezia Borgia fino alla Fornarina, a Caterina Dé Medici e alla Gioconda. Sono queste le eroine di Ian Griffiths chez Max Mara per la primavera-estate 2021. Max Mara è stata fondata da Achille Maramotti in un periodo di transizione e di fervida rinascita. Nella stagione del boom della moda del dopoguerra l’Italia ha reinventato i classici del guardaroba universale con perizia artigianale e uno sguardo attento al design. Max Mara ha sempre creduto nel concetto di “Bella figura” che esprime l’importanza di presentarsi al meglio. Quel mantra non è mai sembrato più valido di ora. E quindi, come ci si veste per ricostruire il mondo e fare “bella figura”? Con un morbidissimo spolverino in cashmere, un tailleur perfettamente costruito, un trench meticolosamente curato, una impeccabile camicia abbinata a pantaloni plissettati; e dulcis in fundo una grande “Ippolita” bag e occhiali oversize.

Nel segno di una alchimia di chic e funzionalità che da sempre definisce lo stile del brand di ready to wear, pioniere nella democratizzazione del lusso. Il coat iconico di Max Mara rilegge magistralmente il prototipo della mantella rinascimentale con le maniche doppie e pendenti che partono dalle spalle ibridandolo con il parka più moderno che ci sia. Le scollature invece ricordano quelle arricciate o dritte dei ritratti del XVI secolo: lo stilista rivisita con patch applicate damascate il costume del paggio che ispirò già Gianni Versace nel 1981.

La palette pittorica armonizza l’ocra, la terra d’ombra, la terra di siena, il nero e il bianco a tocchi di colori delicati come i toni pastello tipici degli affreschi umbri. Il nuovo Rinascimento genera anche nuove silhouette: brevi ed eleganti, lunghe e svasate. Un’altra zampata di stile di Griffiths per una collezione che rende omaggio all’installazione dell’artista Corrine Sworn ispirata alla Commedia dell’arte. La Sworn ha vinto il Max Mara Art Prize for Women nel 2015. Onore a lei e a questo marchio che fa un bel prodotto, sano e portabile senza essere tedioso.

TODAY

26 Nov

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery