P3dvxuSQ

“INCLUSION” con Daniel Lismore a Napoli – Un incontro tra moda e arte

La moda è arte? Per troppo tempo questo argomento ha tormentato opinionisti e filosofi senza mai arrivare a soluzioni univoche. Lo IUAD, Accademia della Moda di Napoli, ha deciso di andare oltre parlando di “Inclusion” tra Arte e Moda.

È, difatti, proprio questo il titolo della mostra presentata presso il PAN di Napoli, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli. In questa occasione gli studenti dell’accademia hanno potuto incontrare Daniel Lismore, artista che ha suggerito il tema dell’esposizione e che ha ispirato la realizzazione di opere che hanno reso possibile questo importante incontro inclusivo.

Il Palazzo delle Arti di Napoli ha così ospitato non solo le innovative creazioni degli studenti, ma anche un’esposizione composta dalle creazioni dell’artista londinese, opere che non possono in alcun modo passare inosservate. Raccogliere oggetti, abiti e materiali vari provenienti da ogni parte del mondo per poi riassemblarli realizzando opere strutturalmente complesse, è questo in poche parole il processo creativo di Daniel.

DEJo819H

Come si è potuto constatare in conferenza stampa, l’artista ha fatto della sua arte un vero è proprio status dal momento che non si limita ad esporre le proprie creazioni, ma vive a pieno ogni sua opera. Tutte le sue composizioni sono veri e propri capi d’abbigliamento con i quali si veste.

Questa sua estrosità non viene di certo da un esclusivo bisogno di attenzioni; come più volte ripetuto durante i talk con l’artista, ogni sua creazione nasce da un profondo bisogno di esprimersi senza determinati freni o calcoli pre-decisionali. Verrebbe da definire il suo un “flusso di coscienza” che riesce a far coesistere l’arte e la moda senza punti e senza virgole. 

haR8doj7


I viaggi, le diverse culture e la diversità delle persone che ha avuto l’opportunità di incontrare vivono all’interno e all’esterno di ogni sua creazione. Una stratificazione antropologica di materiali che dialogano fra loro in un connubio perfetto di identità e convivenza.

Il valore dell’universalità è diventato per lui un tema manifesto e ricorrente. Come dichiarato da Daniel Lismore “Penso che viviamo in un periodo storico in cui c’è molto fraintendimento e molta ignoranza, credo sia buono condividere le culture e far sì che vengano apprezzate”.


WH5T95UQ

Questo processo che l’artista trova spesso non intenzionale e piuttosto naturale è in realtà un invito ad aprirsi a conoscere il mondo che ci circonda e ad esplorare la nostra individualità dal momento che ognuno di noi è la composizione intrinseca di varie culture e informazioni, proprio come le creazioni di Daniel.

Tutto questo è stato possibile grazie all’innovativo lavoro che sta facendo l’Accademia della Moda di Napoli, una realtà nata negli anni Sessanta grazie al maestro d’arte sartoriale Domenico Lettieri.


3019Yku_

Oggi lo IUAD con presidente Michele Lettieri, conta due sedi, molteplici corsi che spaziano dal design di moda a quello di interni, coprendo tutti i settori di abbigliamento e calzatura. Un luogo in cui vengono formate nuove menti che, grazie alla forte consapevolezza dell’importanza storica e artistica che viene trasmessa dai docenti, si volgono verso un futuro nel quale l’inclusione diventa la pietra angolare del grande mondo della moda.


v1XOviGg

TODAY

21 Sep

Saturday

Le Rubriche

Photo Gallery