Italian Design Agency: la startup che supporta il Made in Italy

Obiettivo ambizioso, quello di Italian Design Agency, la startup creata da Francesco Santilli, Federico Baldelli e Dario Martelli che, da Londra, supporta il Made in Italy.

Visual, Fashion, Interior e Industrial Design sono i quattro settori che il progetto sostiene, evidenziando l’eccellenza italiana.

Italian Design Agency, punta su una sempre più ampia capillarità di mercato a livello internazionale, che consente di favorire il contatto tra designers e compratori.

 

Designer Sandro Gonnella. Brand Ozona Occhiali

Brand Ozona Occhiali Sandro Gonnella (IDA designer)

 

 

Italian Design Agency: cosa vi ha spinto a creare la startup?

Il Made in Italy è 3° brand al mondo dopo Coca Cola e Visa. Googlando “Italian Design” il primo risultato è stato Wikipedia. Abbiamo capito che c’era un’ opportunità  e l’abbiamo colta. Abbiamo comprato il dominio www.italiandesignagency.com e siamo partiti, ormai un anno fa.

 

Chi sono le menti del progetto?

Francesco Santilli, CEO. Federico Baldelli, CTO e Dario Martelli, CMO e Direttore di IDA Magazine

 

Industrial Designer Andrea Brugnera

Andrea Brugnera (IDA Industrial designer)

 

 

Qual è l’obiettivo di IDA?

Promuovere il Design Made in Italy nel Mondo a 360 gradi. Per esemplificare il progetto abbiamo diviso il sito in 4 grande sezioni:

 

Agency: dove favoriamo l’incontro tra domanda ed offerta;

 

University: dove promuoviamo i migliori corsi di Italian Design;

 

Venture: dove supportiamo la realizzazione dei sogni dei migliori Italian Designers;

 

Magazine: dove, attraverso una cross communication strategy, lavoriamo sul brand identity del Design Made in Italy.

 

 

Visual Designer Emanuele Marani

Emanuele Marani (IDA Visual Designer )

 

 

Perché i talenti emergenti del Made in Italy, dovrebbero affidarsi alla vostra professionalità?

Perché  ricopriamo un servizio importante che ad oggi non era ancora presidiato.

Il fatto di essere un servizio gratuito per il Designer ne dimostra la totale convenienza.

 

 

Quali caratteristiche deve avere un designer per entrare nel circuito IDA?

Esperienza di almeno 2/3 anni sul campo. Un grande stile e la voglia di crescere internazionalmente.

Crediamo molto nella collaborazione con il parco dei desginers. Ogni volta che nasce un progetto, essere in contatto e mantenere un ottimo rapporto velocizza molto i tempi di realizzazione del progetto.

 

Visual Designer IDA Maicol Palumbo

Maicol Palumbo (IDA Visual designer)

 

 

 

Quali servizi offrite ai designer?

Siamo una vetrina per promuoverli al meglio.

Li supportiamo durante il progetto a 360’ affidandoli ad un project manager che parla la lingua locale del cliente.

 

In progetto c’è anche il lancio dell’e-commerce. Cosa potete raccontarci di questo progetto?

Il servizio di e-commerce sarà per noi una grande sfida. Non puntiamo solo alla vendita dei prodotti dei designers ma anche delle loro competenze.

Un domani sul nostro sito sarà possibile comprare pacchetti di competenze di Design. Sarà possibile avere chiaro i costi e le tempistiche di un progetto senza dover aspettare il “conto” alla fine.

 

 Obiettivi futuri?

Organizzare il primo evento di Design IDA nel cuore di Londra: obiettivo per il 2017.

 

 

 

 

 

In copertina:  CoFounders da sx Francesco Santilli CEO, Federico Baldelli CTO, Dario Martelli CMO

 

 

 

 

 

 

 

 

TODAY

24 Oct

Sunday

Le Rubriche

Photo Gallery