Junya Watanabe: il cyber-punkish Made in Japan

Estremamente complessa, poco ordinaria. Teatrale. La collezione primavera/estate 2017 di Junya Watanabe è un’elaborazione profonda di un concetto artistico multiforme, certamente difficile da decifrare.

Il designer giapponese Junya Watanabe è stato per lungo tempo sotto le ali protettive del marchio Comme des Garçons contribuendo, con il suo lavoro da modellista, a valorizzare gli elementi costruttivi della celebre maison di moda.

Questo accadeva nel 1984.

Con gli anni la sua passione per il knitwear lo ha portato ad elaborare capi dagli esiti sorprendenti e la prova inconfutabile sta proprio nella collezione appena presentata durante la Paris Fashion Week.

La maglia “cuspidata” è stata ottenuta attraverso una lavorazione 3D complicata. E’ il fil rouge che lega l’intera collezione, proposto su over coats e skirts. Lo stile vittoriano si incontra con il gotico ed accenni luxury vengono esaltati da pelli di pitone che decorano il jeans.Tessuti laminati, parka, paillettes e pantaloni tagliati a vivo e intervallati da pizzo, creano un look contemporaneo e giovanile.

Sfoglia la gallery

 

Fonte immagini vogue.com

TODAY

24 Oct

Sunday

Le Rubriche

Photo Gallery