60924508_2227419250675218_7763565201869242368_o

Le luxury bags di Paola Bonacina

Nato come accessorio maschile, in quanto utile a riporvi dentro del denaro e quindi legato alla figura del commerciante, la borsa ha subìto una serie infinita di evoluzioni che hanno reso questo accessorio, il re dell’outfit femminile.

Le prime borse ritrovate furono per di più in cuoio, pelli lavorate dalla più antica tradizione toscana del XII secolo. A forma di marsupi, zaini, cartellette, la borsa doveva assumere un ruolo più funzionale che estetico; è nel ‘500 che si diversifica per forma e materiale: vengono usati tessuti, broccati, velluti, arricchite da fiocchi, pizzi, merletti, ricami, nastrini, applicazioni muliebri e, fino ai giorni nostri, conosce mutamenti stilistici in base non solo alle mode, ma alla funzionalità di chi l’acquista.
Pensiamo solo alla Kelly bag di Hermès e alla sua forma squadrata e strutturata che permise alla Principessa Grace di nascondere ai fotografi la gravidanza. Oggi quell’oggetto di culto è esposto al Victoria and Albert Museum di Londra.



Per ogni donna, per ogni gusto, per ogni funzione, il brand di luxury bags Paola Bonacina, studia l’accessorio più adatto alla donna, seguendo le tendenze del momento con un denominatore comune che è l’eleganza.

Oggetti preziosi per manifattura e scelta dei materiali, le luxury bags Paola Bonacina sono totalmente made in Italy, prodotte da artigiani milanesi, centro nevralgico della moda nel mondo, i cui materiali variano dalle pelli pregiate lavorate, coccodrillo, inserti in visone.



Preziose nei dettagli, le borse Paola Bonacina presentano il logo del marchio sia sulle chiusure esterne, sia come firma nella fodera interna.
Ogni borsa ha personalità e stile proprio, che riflettono il carattere di chi la sceglie come compagna di segreti e di avventure; dal punto di vista simbolico infatti la borsa è un microcosmo privato, che nasconde e che attrae.

Paola Bonacina regala al prezioso elemento colore, come per le nuances pastello della collezione Primavera Estate 19, rosa confetto, giallo limone, lilla e verde menta; grinta per le bag in pitone dipinto, con catena gold o manico rigido; e un tocco di tradizione per i bauletti rigidi che ricordano i beauty case delle nonne, modernizzato dal dripping gold alla Pollock.



Potrebbe interessarti anche:

LA VILLE LUMIÈRE – FASHION EDITORIAL

LE BORSE DI PAOLA BONACINA, UNA COLLEZIONE DI SEGRETI E TANTA PASSIONE!

TODAY

14 Dec

Saturday

Le Rubriche

Photo Gallery