L’eleganza minimale di Narciso Rodriguez

Stile vincente non si cambia: questo il leitmotiv della collezione autunno/inverno 2017-2018 di Narciso Rodríguez, che ha sfilato nell’ambito della New York fashion week. Anche lo stilista riflette sullo scenario politico attuale, posteriore all’elezione di Donald Trump alla Presidenza degli Stati Uniti d’America: il risultato è una sfilata impegnata, che interpreta un mood riflessivo e minimale, in pieno stile con l’estetica del brand. Tripudio di seta e pelle per una palette cromatica che abbraccia i toni della terra. A conferire un’aura di sensualità gli strategici cut out e un oblò nel petto a rivelare inediti tocchi di femminilità in una collezione prettamente sporty-chic. Sotto, il reggiseno nero regala ombre geometriche e virtuosismi cromatici tra effetti nude look ad alto tasso erotico. Non mancano paillettes e mirabolanti giochi cromatici a spezzare un filone che punta all’introspezione: Rogriduez si rivela contemplativo e sobrio, in un momento culturale da lui stesso definito come “una sfida per la vita di ogni creativo d’America”. Il momento politico funge allo stilista anche come riflessione generale sulla situazione attuale in cui versa il fashion system: “C’è così tanta moda. C’è troppa moda e troppo rumore e non penso che oggi sia appropriato”, ha aggiunto Rodríguez. La prossima stagione invernale vista da suoi occhi è intrisa di dettagli che omaggiano una femminilità nuova, più decisa e consapevole rispetto al passato, che non lesina tuttavia in dettagli tailoring, tra capospalla dalle proporzioni oversize e linee pulite. Largo a pregiato twill e crepe di seta, lana grigio mélange. Fluidità nelle silhouette e discreta eleganza, tra inusitati sprint cromatici che vertono sui temi dell’arancio, ma è bandita ogni decorazione: la palette cromatica abbraccia i toni neutrali, con tocchi di giallo ed azzurro.

TODAY

26 Oct

Monday

Le Rubriche

Photo Gallery