L’estetica glam di Sean Suen

Ha sfilato durante la settimana della moda uomo parigina la collezione AI2017-18 di Sean Suen. Un uomo grintoso ed aggressivo calca la passerella, tra tocchi gold e pelle all over: il mood è dark e non mancano note grunge, a partire dai pellicciotti oversize e dagli stivali in pelliccia, che ricordano gli UGG. Il gessato è protagonista assoluto, reinterpretato però in chiave contemporanea, accanto a note Eighties ed ironia. Lo stilista gioca con i tagli boxy e le silhouette decostruite: le spalle dei cappotti e dei blazer sono oversize e i dettagli colpiscono. Tra capi dall’allure minimal ecco inediti coup de theatre come i blouson in pelliccia e i cappotti metalizzati. Sfila un uomo che si atteggia a dandy contemporaneo, sfoggiando capi dall’appeal femminile: per la sua seconda sfilata nella cornice parigina, il designer cinese Sean Suen gioca ancora con i volumi arditi, tra blazer e trench caratterizzati da pelle e principe di Galles. Classico e moderno si incontrano in un mix inedito, che colpisce l’occhio. La palette cromatica gioca sui toni del black & White optical, tra tocchi gold e dettagli rosa. Largo a pantaloni di pelle e pelliccia, tra bomber e tocchi sartoriali. Sperimentazione e teatralità si alternano sul défilé, tra suggestioni Eighties e tocchi glam sfila un uomo versatile e sicuro di sé, dalla personalità spumeggiante. Istrionico e ricco di sfaccettature, lo stile di Sean Suen non lesina in virtuosismi arditi e teatralità, per una moda che strizza l’occhio alla contemporaneità senza perdere di vista il passato. Considerato giovane sitlista di punta della nuova generazione, Sean Suen è nato a Chongqing ed ha vissuto a Shenzhen, Shanghai and Beijing; dopo essersi formato come pittore ed aver avuto esperienze come graphic designer, il giovane è passato alla moda, fondando nel 2012 il brand che porta il suo nome.

TODAY

26 Oct

Monday

Le Rubriche

Photo Gallery