Louis Vuitton: “geometrie” punk sfilano a Place de Vendome

Nella cornice del nuovo quartier generale di Louis Vuitton presso 2 rue Place de Vendome, sfila la nuova collezione primavera/estate 2017 concentrata su dettagli punk con accenni puri di street style.

Un défilé, quello di Nicolas Ghesquière, che pone l’attenzione su linee affusolate e tagli destrutturanti. Una mistura di codici estetici che s’impongono sul sensuale completo di pizzo blu e che sconfinano nell’abito bustier in pelle dal sapore rock.

Le t-shirt, inoltre, recano i fregi  faunistici visibili sulle facciate della nuova sede dell’azienda.

Gli abiti hanno una struttura minimalista con tagli geometrici che conferisco movimento visivo al capo. Una collezione che, tuttavia, non può essere considerata tra le migliori presentate dallo stesso Ghesquière.

Tra gilet un tartan con spalla pronunciata e un pantalone profilato da passamaneria per un effetto vittoriano, la passerella viene percorsa da abiti lunghi, essenzialmente femminili e sensuali.

Ora che i riflettori sulla sfilata sono definitivamente spenti, non rimane che chiederci se lo stilista francese abbandonerà la sua poltrona come annunciavano i rumors qualche mese fa (per leggere la news cliccate qui).

Al suo post, si attenderebbe l’arrivo di Jonathan Anderson, fresco di successo con la maison spagnola Loewe che ha sfilato lo scorso venerdì 30 settembre 2016, a Parigi (qui il commento della sfilata)

Sfoglia la gallery

 

Fonte cover Madame le Figaro

Fonte gallery vogue.com

TODAY

25 Oct

Monday

Le Rubriche

Photo Gallery