Sfila a Parigi la femme fatale di Ulyana Sergeenko

Femminile e sensuale la donna di Ulyana Sergeenko, che festeggia la decima collezione di haute couture alla Paris Fashion Week: tutti invitati al Cirque d’Hiver, location della sfilata PE2017. Protagoniste assolute del défilé le top model Natalia Vodianova e Doutzen Kroes, strette in bustier e bodycon dress iperfemminili. E proprio la femminilità e la seduzione divengono ispirazioni prevalenti di una sfilata ad alto tasso erotico: “Riguarda le magie che una donna può fare”, ha commentato così il mood del défilé la stessa Sergeenko, che torna ai temi a lei congeniali tra folclore slavo e paganesimo, in bilico tra note Eighties e sex appeal sfrontato. Natalia Vodianova, grande amica della stilista, apre il fashion show stretta in un abito caratterizzato da un corsetto sensuale che enfatizza le curve della supermodella russa. Largo poi a dettagli crochet e piume applicate a pizzo: misteriosa e granitica la donna immaginata da Ulyana Sergeenko incarna perfettamente lo charme teutonico e le infinite contraddizioni dell’animo femminile, mutevole per antonomasia: in passerella sfila una femme fatale contemporanea, perfettamente consapevole della propria carica erotica e del proprio sex appeal. Fiera e algida percorre con falcate da valchiria il catwalk, stretta in abiti in cui abbondano trasparenze hot e dettagli luxury, come le applicazioni floreali e i ricami preziosi. Sensualità nei bustier, capo principe della collezione, tra rouches all over e sete impalpabili. La palette cromatica strizza l’occhio al rosso, al rosa, al nero e al blu notte. In passerella si alternano balze e rouches tra sete preziose e femminilità all over. La designer cita anche le donne forti ed indipendenti ritratte da Helmut Newton e Steven Meisel, in linea con la sua ispirazione prevalente, che celebra le donne consapevoli e moderne.

Doutzen Kroes in passerella per Ulyana Sergeenko

Doutzen Kroes in passerella per Ulyana Sergeenko



TODAY

28 Oct

Wednesday

Le Rubriche

Photo Gallery