Sfila a Londra la languida sensualità di Roland Mouret

Sensualità e sofisticata eleganza dal sapore timeless in passerella da Roland Mouret: nel ventesimo anniversario dalla fondazione del brand, lo stilista torna sulle passerelle londinesi, abbandonando temporaneamente Parigi. Per la collezione AI2017 tripudio di sensualità, tra silhouette languide e dettagli di ispirazione Nineties. La location scelta da Mouret per la sua sfilata-evento è il National Theatre di Londra: qui lo stilista presenta una collezione che rielabora i pezzi forti della sua estetica. Non un’autocelebrazione, ma un excursus doveroso che rivolge lo sguardo indietro agli albori del brand. Da sempre sinonimo di una femminilità quasi sfrontata ma sempre bon ton, Mouret intende lanciare un messaggio ben preciso, che getta le basi di un’estetica nuova: sensuale e sofisticata, la donna che calca la passerella non lesina in scollature e giochi, tra tessuti preziosi e silhouette di un’eleganza a tratti rètro. Sulle note di The Look of Love di Dusty Springfield sfila uno stile che intende esaltare le curve, tra cuciture strategiche e note vintage. Languide e rilassate le silhouette e i volumi, per abiti che spesso scoprono le spalle e rilevano porzioni di pelle nuda che danno vita a mirabili epifanie. Tripudio di velluti barocchi, tra cappe e seta pregiata. Mai volgare pur puntando al sex appeal, lo stilista resta tuttavia ancorato ad un concetto di moda che oggi non trova quasi più riscontro in una realtà in cui domina la filosofia del see-now-buy-now. “Le sfilate devono essere più lunghe, devono condurre il consumatore in un viaggio”, così lo stilista ha commentato la sua scelta. Sulla passerella si susseguono capi scultorei e top che ricordano i pepli, tra spalle in evidenza e capispalla cocoon. La palette cromatica abbraccia il grigio piombo, il giallo, il viola e tocchi di azzurro. Tra le modelle spicca la splendida Blanca Padilla, sublime incarnazione dello stile Roland Mouret.

TODAY

31 Oct

Saturday

Le Rubriche

Photo Gallery