Sfila a Parigi la couture di Ziad Nakad

Se prediligete una couture che si snodi in uno stile semplice, magari intriso di suggestioni daywear, allora la sfilata di Ziad Nakad non fa decisamente al caso vostro: il couturier libanese, che ha presentato la collezione PE2017 nel calendario della haute couture parigina, ama invece abbondare in cristalli e pietre preziose, per uno stile caratterizzato da sfarzo ed opulenza quasi regali. La couture rivive con Nakad nel suo significato più autentico che trova espressione in sontuosi abiti da sera la cui realizzazione avrà reso necessarie ore ed ore di lavoro artigianale. Un’alta moda che si rivolge alle donne e che ne diviene amica, carpendone segreti e necessità, per uno stile da red carpet: in passerella sfila una parata di abiti da sogno, per una principessa contemporanea che nulla ha da invidiare alle protagoniste delle fiabe. La settimana dell’alta moda parigina da qualche anno a questa parte accoglie numerosi designer libanesi, ultimi portatori di un’allure oggi in netto declino in Europa e in Occidente. Da Elie Saab a Zuhair Murad fino a Tony Ward, lo sfarzo e il lusso sembrano prediligere il Libano, come terra elettiva nel cui DNA scorre uno stile evergreen. In un trionfo di chiffon, tulle ed organza sfilano collezioni che riportano la couture al glam originario: questa stagione occhi puntati su Ziad Nakad. Lo stilista, che sembra essere nato per la couture, porta sulle passerelle parigine un tripudio di capi da gran soirée perfetti per le amanti del lusso. Ma con lui nulla è scontato, a partire dalle silhouette, che vedono un’alternanza di gonne a ruota, proporzioni a sirena e jumpsuit interamente tempestate di cristalli ed indossate con un mantello en pendant: la collezione abbonda in materiali pregiati tra cui seta, crepe di seta, gazar, organza, tulle e pizzi. I tagli sono originali ma raramente vengono scoperte le gambe, eccezion fatta per qualche spacco. Cristalli, paillettes, piume, petali e foglie impreziosiscono i capi principeschi, con decorazioni rigorosamente handmade e preziose lavorazioni artigianali. Una couture mai banale che riesce nel talvolta arduo tentativo di offrire, accanto al lusso all over, variazioni e spunti inediti. Astenersi amanti del minimalismo.

TODAY

26 Oct

Monday

Le Rubriche

Photo Gallery