Suggestioni Eighties in passerella da Isabel Marant

Aggressiva e sensuale la donna Isabel Marant è protagonista assoluta della settimana della moda parigina, in una sfilata pervasa da note Eighties: come una valchiria metropolitana, la musa della stilista percorre con falcate sicure la passerella, sfoggiando capi dal sapore boho-chic. Come una diva patinata, con tanto di spalline over, la vediamo indossare tailleur di netta ispirazione anni Ottanta, che ricordano le atmosfere di Dynasty, e lo stile iconico dei personaggi interpretati da Joan Collins. Tuttavia il mood viene sapientemente smorzato da tocchi bohémien dal forte impatto scenografico, che cedono talvolta il posto a tocchi folcloristici, declinati in chiave luxury. Tripudio di giacche e top in velluto, tra capispalla e blazer sartoriali e lunghi abiti impreziositi da cinture in suede. Le silhouette sono fluide e femminili, tra giochi di sete plissé che decorano lunghe gonne dalle suggestioni Seventies da indossare con stivali e cuissard. Camaleontica e pratica, la collezione intende interpretare gli innumerevoli modi in cui si possono indossare capi timeless, che travalicano la mera stagionalità, senza perdere di vista un senso di comfort e stile. Le lunghezze diventano importanti e i materiali usati prediligono tessuti caldi e morbidi, per affrontare al meglio il rigore invernale. Potente e sensuale, la donna di Isabel Marant ostenta una sfrontata femminilità, che trova concreta rappresentazione nei jeans impreziositi da cristalli, negli abitini animalier e negli stivali glitterati. Tripudio di denim e note rock, tra smoking oversize indossati con camicia sbottonata e abitini argentati dai riflessi siderali: scanzonata ed eclettica, la musa di Marant ha il volto di supermodelle del calibro di Amber Valletta, mirabili interpreti di uno stile iconico.

TODAY

27 Oct

Tuesday

Le Rubriche

Photo Gallery