_S6A0781

Tutto il meglio dalla Montecarlo Fashion Week 2016

Anche questa Montecarlo Fashion Week 2016 è giunta al termine; nella location storica del Museo Oceanografico di Montecarlo si sono tenute le sfilate di oltre 30 designer, qui il meglio delle pre-collezioni primavera/estate 2017:

Lolita Shonìdi:

Le origini greche della designer hanno ispirato la collezione Lolita Shonìdi, unita ad un tocco orientale dove i kimono diventano protagonisti. Trasparenze e pizzi, pompons sui cappelli e frange sulle pochette in paglia; la seta è il tessuto prezioso che adorna il viso con orecchini pendenti e scivola sul corpo in un pijama adatto sia per il giorno che per la sera.
Blu elettrico, fucsia, cipria e bianco candido i colori preponderanti, per una donna legata alla sua terra ma attenta alle nuove tendenze.





Untitled-2



 

Eliana Riccio: 

Leggerezza e grazia nella donna di Eliana Riccio per questa MCFW 2016.

La natura e i suoi fiori sono elementi di ispirazione della designer italiana, che punta tutto sulla sartorialità e sui giochi di volume: ruches, applicazioni, giacche dal taglio basic.
I materiali utilizzati richiamano il messaggio di un’atmosfera eterea e impalpabile: tulle ricamato, organza, georgette e crêpe.
La palette colori è evanescente e si compone di bianco, glicine, azzurro, rosa, nero.



 

Elisabeth Wessel:

E’ Tamara de Lempicka la musa della designer Elisabeth Wessel, una moda che ci riporta ai roaring twenties, dove l’eleganza non è mai scontata, dove ogni gesto è adornato dal dettaglio: lunghi guanti come seconda pelle, maxi occhiali da diva, cappelli a falda larga e ampi colli da regina.

Applaudita dal pubblico monegasco e dagli addetti al settore, Elisabeth Wessel ha fatto sognare le donne presenti ricordandoci che il passato è l’ottima base da cui partire per un progetto futuro.





Iuliana Mihai:

Una nuova geisha veste la capsule collection di Iuliana Mihai, intitolata “Hanakotoba”, linguaggio dei fiori.

I capi couture sono realizzati con pizzi ricamati, taffetà e paillettes; le linee seguono le sinuosità del corpo femminile, esaltandone la bellezza e sono impreziositi da applicazioni Swarovski.

Il colore predominante è il nero, che torna anche nei dettagli, a sottolineare lo stile nippo-gotico a cui la designer si ispira.



Christian Luongo: 

Innovativo l’approccio stilistico di Christian Luongo che propone alla Montecarlo Fashion Week 2016 una collezione sperimentale e creativa.

La capsule tra ispirazione dai colori utilizzati dall’artista venezuelano Carlos Cruz-Diez, dove le tinte forti sono l’intensificazione delle luci dell’alba: freddi i blu e i verde acqua sfumati dai bianco candido.

I capi si alternano in tessuti leggeri e fascianti, tra pizzi, cristalli, pelli iridescenti e ricchi plissé.

Giovane e dinamico, il designer si propone di portare in scena una moda alternativa, fresca e luminosa.



Sartorialità, maestria ed eleganza, le parole chiave dei couturiers Alessandro Angelozzi e Rhea Costa.

Alessandro Angelozzi presenta una collezione sposa, per una donna moderna che osa il giorno del matrimonio. Lontana dagli abiti ingombranti della tradizione, si veste di sete e pizzi dalle forme morbide e dall’allure sexy – per festeggiare il giorno più bello della vita, anche in riva al mare.

Alessandro Angelozzi



Untitled-16

Alessandro Angelozzi



Rhea Costa



Potrebbe interessarti anche: 

PHILIPP PLEIN PREMIATO DALLA PRINCIPESSA CHARLENE ALLA MONTECARLO FASHION WEEK

MONTECARLO FASHION WEEK 2016 – TUTTO SUI TREND P/E 2017

MONTE-CARLO FASHION WEEK 2016

(Foto di Paolo De Novi)

TODAY

23 Mar

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery