Giuseppe-Bergomi---Naba-rannicchiata-in-poltrona-con-strappo,-2015---Bronzo,-Patina-nera---36x32x39

GIUSEPPE BERGOMI E LE SUE DONNE SOLE

Dal 18 luglio al 22 agosto 2015, la Galleria Giovanni Bonelli a Pietrasanta (LU) ospita la personale di Giuseppe Bergomi (Brescia, 1953), dal titolo NUVOLE.

Giuseppe Bergomi lavora intorno al corpo umano.


GIUSEPPE BERGOMI E LE SUE DONNE SOLE

Certo dopo Giacometti, la scultura dell’umano è difficile possa trovare nuovi approdi significanti e figurativi.

Il pregio però delle sculture di Bergomi sta nel loro voler sostanziare la fondamentale solitudine dell’essere umano.


GIUSEPPE BERGOMI E LE SUE DONNE SOLE


Richiamano al silenzio e all’abbandono le sue sculture e sembrano corpi votati a non essere niente se non simulacri di presenze votate a un altrove.

Spesso si tratta di donne, donne che guardano in lontananza , perse nella loro roccaforte.

Tra le tante sculture presenti in mostra c’è una giovane donna nera seduta su una poltrona, una presenza solitaria ed inquietante , poi un’adolescente mostra invece la sua nudità acerba con uno sguardo fisso ed inquietante.



GIUSEPPE BERGOMI E LE SUE DONNE SOLE


GIUSEPPE BERGOMI. NUVOLE

Pietrasanta (LU), Galleria Giovanni Bonelli (piazzetta del Centauro)

18 luglio – 22 agosto 2015

Orari: tutti i giorni, 11.00-13.00; 18.00-24.00


Ingresso libero

Informazioni: [email protected]

Comments are closed.

TODAY

18 Sep

Wednesday

Le Rubriche

Photo Gallery