jacueline_de_ribes_vogue_8jul15-getty

JACQUELINE DE RIBES AL METROPOLITAN MUSEUM DI NEW YORK

Quando hai tanti soldi ma ti manca la classe e la cultura è difficile riuscire a splendere nel mondo. Non accadde a Jacqueline De Ribes che seppe insegnare agli stilisti come si porta un abito e sopratutto come si sta al mondo con arte e stile.


S’intitola The Art of Style: Jacqueline de Ribes, la mostra imperdibile, che si svolgerà in uno dei musei più importanti al mondo il Metropolitan Museum di New York a partire dal 19 novembre fino al 21 febbraio, dedicata a questa splendida ninfa altera e ricchissima che si concesse il lusso di vivere solo di bellezza…

Jacqueline Bonnin de La Bonninière de Beaumont, classe 1929, era la figlia di una ricca famiglia francese.

Molto mondana, non doveva certo lavorare per vivere, si dedicò esclusivamente al culto della sua bellezza e collezionò abiti da sogno.


JACQUELINE DE RIBES AL METROPOLITAN MUSEUM  DI NEW YORK


Nata nel 1929 dal ’94 si ritirò avita privata senza più apparire in pubblico.

Nei suoi anni d’oro venne considerata una della donne meglio vestite del pianeta , non era bella in senso stretto ma fu maestosa, teatrale ed eccentrica.

A lei è stata dedicata la collezione 1999 di Jean Paul Gaultier.

Dotata di grazia innata, aveva gambe lunghissime, qualcuno vide in lei un incrocio tra una principessa russa e una ragazza delle Folies Bergères.

Al Metropolitan saranno esposti sessanta abiti da mille e una notte insieme alle creazioni per i balli in maschera.


JACQUELINE DE RIBES AL METROPOLITAN MUSEUM  DI NEW YORK


Tra i tanti lussi che si concesse Jacqueline de Ribes fu anche una raffinatissima couturier e lavorò al fianco di Oleg Cassini ed Emilio Pucci.

Fu lei a introdurre un giovanissimo Valentino nei migliori salotti parigini che, debitore, la soprannominò l’ultima Regina di Parigi.

Il grande scrittore Truman Capote, che amava le ricche signore dell’alta società, la volle al suo Black and White Ball del 1966.


JACQUELINE DE RIBES AL METROPOLITAN MUSEUM  DI NEW YORK


I gay eleganti la odoravano, aveva soldi da spendere in abiti e gioielli e un salotto di amici splendenti come lei.

Lei sapeva entrare come nessun’altra in una casa o in un vestito, aveva molto danaro e capì che tutti quei soldi non servivano ad altro che a farla splendere ovunque si trovasse.

Fu però anche molto intelligente nel capire che i riflettori un giorno si spengono su tutto. Sapeva evidentemente che la moda è una frivolezza affascinante di cui si può godere per poco perché a riflettori spenti Jacqueline de Ribes non era altro che una ricca signora che non sapeva cosa fare nella vita se non vestire divinamente abiti meravigliosi.

Anche questa una dote…


METROPOLITAN MUSEUM OF ART

Jacqueline de Ribes

The Art of Style

November 19, 2015–February 21, 2016

http://www.metmuseum.org/exhibitions/listings/2015/jacqueline-de-ribes

Comments are closed.

TODAY

17 Jun

Monday

Le Rubriche

Photo Gallery