Jaume_Plensa_2012_head_shot_resized

JAUME PLENSA SCULTURE COME FLUTTUANTI APPARIZIONI

Jaume Plensa è uno scultore contemporaneo le cui opere sono esposte fino al 22 novembre nella basilica di San Giorgio a Venezia.

Plensa è nato a Barcellona nel 1955, le sue sculture sembrano delle apparizioni, fantasmi umani giganteschi che in trasparenza riempiono i luoghi come presenze astratte .


JAUME PLENSA SCULTURE COME FLUTTUANTI APPARIZIONI


La bellezza della sua scultura sta nella trasparenza e in quel rimando al fuori percepito attraverso l’idea di un dentro che è però come un vuoto da riempire.

Sorprende il suo lavoro per la sua evanescente bellezza, le sue sculture possono essere guardate attraverso, lo sguardo si posa su uno spazio e su un’idea di forma che pare scomparire e dissolvesti nello spazio reale.


JAUME PLENSA SCULTURE COME FLUTTUANTI APPARIZIONI

Le sue sono delle installazioni monumentali, negli spazi della Basilica di San Giorgio sono esposti Mist, un’enorme testa femminile di acciaio alta 5 metri e Togheter, una mano sospesa composta di lettere di varie lingue… In un altro spazio della basilica, nell’Officina dell’arte spirituale, uno spazio al centro della Basilica , sono esposte cinque teste in alabastro alte due metri insieme a tre disegni.



JAUME PLENSA SCULTURE COME FLUTTUANTI APPARIZIONI

In molte parti del mondo le sculture di Plensa arredano il paesaggio urabano creando intorno allo spazio che le sue opere riempiono una magica eleganza . Le sue opere si trovano a Nocera Umbra, Italy “Micce-Prodigiosa Fontana Individuale”. (1993), Chicago, Illinois, Millennium,Park, “The Crown Fountain” (2004),Nizza, Place Massena, “Conversazione a Nizza” (Conversation à Nice), complesso di sette statue illuminate su piedistalli (2007),Saragozza, “L’anima dell’Ebro” (El alma del Ebro), statua realizzata con lettere metalliche (2008),Londra, “Breathing”, Stabilimento della BBC (2008),Saint Helens,Inghilterra, “Sogno, la faccia di una giovane ragazza”, (Dream, face of a young girl),testa di donna con occhi chiusi (2009), Ogijima, Giappone, “Ogijima’s soul” (2010)

Boston, Massachusetts, MIT di Cambridge, “Alchemist” (2011).


JAUME PLENSA SCULTURE COME FLUTTUANTI APPARIZIONI

Comments are closed.

TODAY

25 Jun

Tuesday

Le Rubriche

Photo Gallery