otto_visuel_affiche_retrouche_0

La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi

Amate Marcel Proust? Spero di si, nell’opera Alla ricerca del tempo perduto Proust parla della duchessa de Guermantes un personaggio ispirato alla contessa Greffulhe, nata Élisabeth de Caraman-Chimay (1860-1952), cugina di Robert de Montesquiou, il cui sontuoso salotto era spesso frequentato da Proust; la contessa sposò il conte Henry Greffulhe, uomo dalle risorse patrimoniali illimitate il cui potere contribuì ad aumentare il fascino di questa donna raffinatissima ed esuberante.


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi


A questa affascinate donna è dedicata la mostra La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Palais Galliera di Parigi dal 7 novembre 2015 a 20 marzo 2016.


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi


La contessa Greffulhe fu una grande amante della musica e dell’arte, aveva uno stile superbo e altero, i suoi abiti infatti vantavano le firme dei più grande sarti parigini dell’epoca.


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi


Le sue virtù come dicevamo andarono ben oltre la sua apparenza, fu infatti anche appassionata di politica e tra le sue tante battaglie, la contessa sostenne il capitano Dreyfus, Léon Blum, il Fronte popolare e la nascita della Repubblica.


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi


Altra sua passione furono le scienze ma soprattutto la musica, essa stessa pianista, cresciuta in una famiglia di melomani, inventa il fundraising e fondò la Società delle grandi audizioni musicali, trasforma le opere in relazioni pubbliche pragmatiche, raccoglie fondi dalla produzione di spettacoli, dalla promozione di Tristano ed Isotta, Il Crepuscolo degli dei a Wagner, i Balletti Russi di Diaghilev, Isadora Duncan.


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi


Di questa affascinate contessa Proust scriveva: “C’è in lei qualcosa che non ho mai visto in nessun’altra. Tutto il mistero della sua bellezza è nel suo fulgore, nei suoi occhi enigmatici. Non ho mai visto una donna tanto bella.”


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi


La divina contessa Greffulhe visse a cavallo tra le due guerre mondiali durante la Belle Epoque e fu definita da tutti la più bella donna di Parigi sia per il suo fascino che per il suo spirito.


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi


Nella mostra al Palais Galliera sono presenti una cinquantina di abiti appartenuti alla contessa firmati da i più grandi stilisti dell’epoca come Worth, Fortuny, Babani e Lanvin.


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi


La moda era una sua passione e nei suoi abiti di tulle, garza, mussola e piume, i suoi kimono, i suoi soprabiti di velluto, i motivi orientali, le tonalità dorate, d’argento, rosa e verde, non fanno altro che attestare il grande gusto di questa icona dell’eleganza parigina.


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe
Palais Galliera, museo della Moda della città di Parigi 10 Avenue Pierre 1er de Serbie
Rue de Galliera
75016 Parigi
dal 07 novembre 2015 a 20 marzo 2016
www.palaisgalliera.paris.fr


La moda ritrovata, gli abiti-tesori della contessa Greffulhe al Museo della moda di Parigi



La mode retrouvée | Palais Galliera, musée de… di paris_musees

Comments are closed.

TODAY

24 Jun

Monday

Le Rubriche

Photo Gallery