04_Italo-Bertoglio_GalleriaSozzani

SCATTI FUTURISTI PER CELEBRARE I VENTICINQUE ANNI DELLA GALLERIA SOZZANI

La celebre Galleria Sozzani di Milano per festeggiare il venticinquesimo anno di attività inaugura una mostra interamente dedicata al futurismo.

Non vi sono dubbi che Il futurismo è stato uno dei più importanti movimenti artistici italiani.

Il futurismo abbracciò in maniera totale l’idea dell’arte, difatti fu una corrente che cercò di coalizzare la pittura la letteratura e anche la fotografia, intorno ad una comune idea di superamento degli schemi dell’arte ottocentesca.


SCATTI FUTURISTI PER CELEBRARE I VENTICINQUE ANNI DELLA GALLERIA SOZZANI


Poco conosciuta è la fotografia futurista che però è al centro della mostra alla Galleria Sozzani .

La fotografia futurista come la pittura o la scultura si distinse per l’abbandono della composizione classica privilegiando un concetto di fotografia al limite dell’artificiale.

Le foto futuriste sembrano costruite in studio e poco hanno a che fare con la rappresentazione dal vero.

In mostra sono presenti i ritratti usati dai futuristi per costruire la propria immagine insieme a fotomontaggi, giochi di luci e specchi e pose in costume.


SCATTI FUTURISTI PER CELEBRARE I VENTICINQUE ANNI DELLA GALLERIA SOZZANI


La mostra, curata da Giovanni lista presenta trentun autori dai primi del novecento fino alla fine degli anni Quaranta: Vittorio Alinari (Firenze,1859/Livorno, 1932); Mario Bellusi (Ferrara,1893/Roma,1955); Francesco Benvenuti (Firenze,1863/Viareggio, 1919); Italo Bertoglio (Torino,1871/1963), Piero Luigi Boccardi (Intra, 1890/Torino, 1971); Umberto Boccioni (Reggio di Calabria,1882/Verona, 1916); Gustavo Ettore Bonaventura (Verona,1882/Roma, 1966); Anton Giulio Bragaglia (Frosinone, 1890/Roma, 1962) e Arturo Bragaglia (Frosinone, 1893/Roma, 1962); Mario Castagneri (Alessandria,1892/ Milano, 1940); Gianni Croce (Lodi, 1896/Piacenza, 1981);Tito D’Alessandri (Roma,1864/1942); Ferruccio Antonio Demanins (Trieste,1903/1944); Fortunato Depero (Fondo, 1892/Rovereto, 1960); Mario Gabinio (Torino, 1871/1938); Maggiorino Gramaglia (Torino, 1895/1971); Giovanni Giuseppe Guarnieri (Locorotondo, 1892/Mendoza, 1976); Emanuele Lomiry (Ancona, 1902/Roma, 1988); Elio Luxardo (Sorocaba, 1908/Milano,1969); Carlo Maiorana; Filippo Masoero (Milano, 1894/Roma, 1969); Bruno Munari (Badia, 1907/ Milano, 1998); Francesco Negri (Tromello in Lomellina, 1841/Casale Monferrato, 1924); Mario Nunes Vais (Firenze 1856/1932); Ivo Pacetti (Figline 1901/Albissola, 1970); Giulio Parisio (Napoli, 1891/1967); Enrico Pedrotti (Trento, 1905/Bolzano, 1965); Guido Pellegrini (Milano, 1886/1955); Tato alias Guglielmo Sansoni (Bologna, 1896/Roma, 1974); Thayaht alias Ernesto Michahelles (Firenze, 1893/Marina di Pietrasanta, 1959; Enrico Unterveger (Trento, 1876/1959); Wanda Wulz (Trieste, 1903/1984).


SCATTI FUTURISTI PER CELEBRARE I VENTICINQUE ANNI DELLA GALLERIA SOZZANI


Come sappiamo l’idea di movimento fu trainante durante tutto il movimento pertanto anche la fotografia fu in qualche modo impregnata di quest’idea. Nacque, cosi, quello che fu chiamato il foto dinamismo o fotografia in movimento ad opera dei fratelli Anton Giulio e Arturo Bragaglia.


FOTOGRAFIA FUTURISTA. Milano, Galleria Carla Sozzani

(Corso Como, 10, tel.02-653531)

Dal 10 giugno al 1 novembre)

Comments are closed.

TODAY

25 Jun

Tuesday

Le Rubriche

Photo Gallery