img_0656-11

BookCity Milano, il fascino della cultura e del sistema editoriale

La lettura e i lettori sono i protagonisti del progetto BookCity Milano, voluto dal Comune di Milano e dall’Associazione BookCity Milano – Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Fondazione Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Maur -, sostenuta inoltre da l’AIE – Associazione Italiana Editori – e da l’ALI – Associazione Librai Italiani-.

Il quarto anno dell’iniziativa milanese che verte sulla cultura e sulla diffusione del libro è fortemente voluto da editori italiani e protagonisti del sistema editoriale.
La manifestazione si srotola in tre giorni per tutta la città e ne conserva un quarto dedicato alle scuole.

Quali sono, quindi, gli obiettivi di BookCity Milano?
BookCity si prodiga per ottenere una dimensione metropolitana capace di aprirsi a una fruizione nazionale e internazionale, dare visibilità a Milano come centro della produzione editoriale, proporre la lettura come esperienza di valore, coniugare innovazione e tradizione, accompagnando la trasformazione sia delle filiere produttive sia dei comportamenti e delle forme di lettura, nella direzione dello sviluppo di prodotti e servizi realmente innovativi, capaci di fornire occasioni di lavoro e di crescita.

BookCity si espande per diversi temi: scienze naturali, fisica, chimica, matematica, filosofia, psicologia, religione, spiritualità, sport, viaggi, cibo, cucina, narrativa e poesia dall’Italia e dal mondo, arte, fumetto, illustrazione, fotografia, editoria, digitale, premi letterari, traduzione, eventi speciali, società, economia, attualità, lavoro, cinema, radio, teatro, televisione, musica, eventi nelle università e per bambini.

La kermesse del libro si terrà dal 17 al 20 novembre e vedrà progetti come quello di 18 novembre ore 20:00: “In ricordo di Dario Fo. L’universo impossibile: l’origine della specie umana e Darwin secondo Fo“.
Parteciperanno Jacopo Fo e Gianni Barbacetto con letture e interventi di Michela Casiere, Mario Pirovano, Jacopo Zerbo.
L’evento si terrà al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, Auditorium, Via San Vittore 21, Milano.

O ancora “Fotografia e giornalismo: il ruolo dell’immagine nell’informazione oggi“, 18 novembre ore 15:30.
Parteciperanno Isabella Balena, Monika Bulaj, Andrea Cancellato, Gianluigi Colin, Mimmo Jodice, Uliano Lucas, Piergaetano Marchetti, Arturo Carlo Quintavalle, Ferdinando Scianna, Vincenzo Trione, Antonio Troiano.
L’evento a cura di Fondazione Corriere della Sera e la Lettura, si terrà alla Triennale di Milano, Teatro dell’Arte, viale Alemagna 6, Milano.

E così anche 20 novembre ore 15:00 con l’evento “La “svergolata” città dell’Ingegnere. Milano secondo Gadda” che cita: “Milano è città, per Gadda, di nascita e non di elezione, d’amore viscerale e di odio, criticata, spesso dissacrata, e insieme celebrata.
Questo itinerario, attraverso i luoghi e le parole dell’autore stesso, ci condurrà alla scoperta di vari aspetti della sua vita e della sua opera e si concluderà con la presentazione del libro La svergolata Milano di Carlo Emilio Gadda, di Lucia Lo Marco, edito da Perrone Editore
“.
Francesca Calorio, del giovane collettivo milanese, spiega:”Lo abbiamo scelto perché è un autore dall’ironia raffinatissima, che descrive Milano con uno sguardo davvero originale. Nei suoi brani i ricordi di infanzia e gioventù si mischiano a un giudizio caustico sulla città nel suo aspetto architettonico e sul carattere dei suoi abitanti. È anche un’occasione anche per mostrare la Milano di un tempo, così diversa da quella che conosciamo oggi e per certi aspetti ancora così vicina“.

bookcity

bookcity-milano-2016

TODAY

20 Oct

Sunday

Le Rubriche

Photo Gallery