netflix

Netflix è arrivato in Italia, finalmente

Netflix è finalmente disponibile in Italia e il servizio è gratuito per un mese

Netflix è finalmente disponibile in Italia!
Il servizio di streaming legale più famoso al mondo è approdato anche sui nostri computer.
Netflix, dopo essere stato un servizio di noleggio di film e videogiochi per posta in abbonamento, nel 2008 si è trasformato in un servizio di streaming media come è oggi.


Nato negli Stati Uniti ora è presente in 50 paesi in tutto il mondo e conta 65 milioni di abbonati. Negli ultimi anni ha lanciato la sfida definitiva ai grandi network iniziando anche a produrre serie di grande livello come House of Cards di David Fincher con Kevin Spacey o Orange is the New Black.


La prima cosa da fare è andare su Netflix, qui si troverà un pulsante per far partire il periodo di prova gratuito di un mese. Nella prima pagina potrete scegliere il piano tariffario a cui volete abbonarvi.Ce ne sono 3: uno da 7,99 € che permette di avere un solo schermo connesso contemporaneamente e non ha la possibilità di guardare i contenuti in HD; uno da 9,99 € che permette di vedere i contenuti in HD e su due schermi contemporaneamente e uno da 11,99 € che permette di vedere i contenuti in 4K, quando disponibili, e da 4 schermi contemporaneamente.


Nella schermata successiva si potrà creare il proprio profilo, ne possiamo creare fino a 4, e personalizzarlo con ciò che ci piace in modo che Netflix possa suggerirci i contenuti più vicini possibili ai nostri gusti. Se vorrete creare anche altri profili utente, ad esempio per ogni membro della vostra famiglia, dovrete fare lo stesso.


Potete usare Netflix dal vostro browser o grazie alle app installate su molte Smart TV, dalla Apple TV, da Chromecast o dalla vostra console. Non cambierà nulla secondo il vostro provider di internet ma servirà una connessione buona per permettere lo streaming.


Il catalogo di Netflix cambia a seconda dei paesi e in Italia non è esteso come negli Stati Uniti. In ogni paese Netflix ha accordi diversi con chi detiene i diritti di distribuzione dei contenuti e, ad esempio, una serie che negli Stati Uniti è presente su Netflix magari in Italia è distribuita da Sky la quale non ha intenzione di dare a Netflix il diritto di mettere nel proprio catalogo quella serie.


Netflix ha dichiarato che il catalogo italiano sarà composto da un 80% di titoli internazionali e da un 20% di titoli italiani di respiro internazionale.
Il catalogo raddoppierà nel giro di un anno anche a seconda delle preferenze del pubblico italiano.


In Italia non saranno disponibili, almeno all’inizio, nemmeno tutte le serie prodotte da Netflix. House of Cards rimarrà a Sky, ad esempio ma Orange is the New Black fa già parte del catalogo così come Daredevil, Bloodline, Sense8, Marco Polo e Narcos. Tutte serie prodotte da Netflix.


Tutti i contenuti sono in lingua originale con la possibilità di passare all’italiano o di usare i sottotitoli. Alcuni contenuti saranno in 4K.
Netflix ha già fornito ai provider il suo catalogo in anticipo in modo che essi lo immagazzinino nei propri server e rendano lo streaming più fluido.

TODAY

28 Mar

Tuesday

Le Rubriche

Photo Gallery