montebianco

Perché Italia e Francia stanno litigando per il Monte Bianco

Italia e Francia sono arrivati a sfiorare la crisi diplomatica per una disputa di confine sulla sommità del Monte Bianco

Il Monte Bianco con i suoi 4.809 metri è la montagna più alta d’Europa e ne ha viste tante da lassù ma questa potrebbe essere una novità. Francia e Italia si stanno dando battaglia per alcuni metri di vetta del tetto d’Europa.


La disputa non è una novità, sono 155 anni che va avanti, ma in questo ultimo periodo sta diventando sempre più “spiacevole”.
La recrudescenza del problema è dovuta alla decisione del sindaco di Chamonix, Eric Fournier, di chiudere una delle porte in territorio italiano al ghiacciaio contestato e di bloccare in questo modo l’accesso dall’Italia per ragioni di sicurezza a suo dire.


Le guide alpine di Chamonix hanno tolto i segnali di pericolo italiani e messo delle proprie barriere. Nel fare questo hanno bloccato l’accesso al rifugio italiano Torino e hanno reso più difficile ai team di recupero soccorrere gli alpinisti in difficolta su di quel tratto di ghiacciaio particolarmente affollato.


Il problema è che Francia e Italia considerano per il confine due trattati diversi. Gli italiani si affidano al trattato di Plombiéres tra l’Italia e Napoleone III del 1858 mentre i francesi riconoscono l’armistizio di Cherasco che era stato firmato con Napoleone Bonaparte.


Peccato che tutti i trattati di Napoleone sono stati cancellati con la Restaurazione come ricorda il sindaco di Courmayeur Fabrizia Derriard. I francesi, poi, sostengono di aver perso la loro copia dell’accordo di Plombiéres in un incendio nazista a Parigi. Una copia è, invece, perfettamente conservata nell’archivio storico di Torino. La NATO, difatti, considera valido l’accordo di Plombiéres ma i francesi sembra non vogliano sentire ragioni.


In un periodo come questo, dove Schengen sembra essere messo in discussione i confini tra gli stati europei sembrano acquisire nuovamente importanza. La discussione su quei 300 metri pone anche delle questioni di sicurezza, ad esempio in caso di intervento per un incidente e in un ghiacciaio così affollato non è una possibilità remota, chi dovrebbe intervenire?


Questa è comunque l’ultimo di una serie di schermaglie di confine tra Italia e Francia, con la chiusura del confine di Ventimiglia per l’ingresso di migranti e rifugiati e con l’inaugurazione della nuovissima e bellissima Skyway Monte Bianco, nuova attrazione di Courmayeur che ha infastidito i francesi i quali non si sono neppure presentati all’inaugurazione.


La questione è destinata a rimanere discussa per molto tempo, nel mentre le guide alpine italiane hanno smontato i blocchi francesi e hanno re-installato i segnali italiani.

TODAY

23 Nov

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery