medicalmarijuana

Quanto vale il mercato della Marijuana in USA

La marijuana medica sta muovendo un sacco di soldi negli USA e gli investitori si stanno moltiplicando

Pecunia non olet diceva Vespasiano e gli affaristi sono sempre stati d’accordo, negli USA, però, ultimamente, i dollari hanno un aroma distintivo, quello della marijuana. Il mercato della cannabis sta esplodendo.
Gli ultimi report che arrivano dagli USA hanno stabilito che il mercato è salito del 17% nell’ultimo anno, da 4.6 miliardi di dollari nel 2014 a 5.4 miliardi lo scorso anno.
Le previsioni di sviluppo parlano di un mercato destinato a raggiungere i 6.7 miliardi nel 2016, un salto del 25% con un prospetto di crescita per il 2020 che arriva a 21.8 miliardi, quasi quanto il mercato illegale di marijuana che è stimato intorno ai 30 miliardi di dollari.


L’inchiesta si limita ai quei mercati americani, ancora la maggioranza, dove non è permesso l’uso a scopo ricreativo della marijuana ma dove l’uso della cannabis terapeutica sta aumentando esponenzialmente. Il motivo di questo aumento è il cambiamento che c’è stato nell’opinione pubblica sull’uso della cannabis e il crescente numero di stati che la stanno depenalizzando.


La maggior parte della popolazione americana, secondo recenti sondaggi, ora supporto una legalizzazione della marijuana. Attualmente in USA Alaska, Colorado, Oregon, Washington e il District of Columbia hanno legalizzato la marijuana mentre metà degli stati americani ha legalizzato l’uso della cannabis terapeutica. I medicinali estratti dalla cannabis sono quasi ovunque legali. Molti stati sono sul punto di legalizzare definitivamente l’uso della cannabis, come Arizona, California, Connecticut, Maine, Nevada, New Hampshire e Rhode Island.
Della legalizzazione stanno parlando anche alcuni rappresentati della NFL, la lega di football americano che pensa all’introduzione della marijuana come alternativa agli antidolorifici classici.


Il Colorado, uno dei primi stati a legalizzare definitivamente la marijuana ha generato circa 135 milioni di dollari in tasse nel solo 2015 grazie alla cannabis.


Le grandi industrie del farmaco, inoltre, stanno investendo molto nella ricerca di medicinali derivati dalla marijuana, per cui anche quel mercato sta crescendo.
Un vero e proprio boom, quindi, che sembra stia fungendo da esempio nei confronti di altri stati, in Italia, ad esempio, per la prima volta si sta iniziando a parlare seriamente di una regolamentazione della marijuana.


Il commercio illegale della marijuana è un mercato fiorente e con uno sforzo legislativo anche il mercato legale potrà diventare altrettanto importante. Israele ha approvato una serie di applicazioni terapeutiche, il nuovo ministro canadese ha dichiarato di voler passare una legge per la totale legalizzazione. Il consumo privato è legale in molte parti della Spagna, l’Australia sta allargando l’uso terapeutico e l’Uruguay ha legalizzato totalmente la marijuana nel 2014. La Jamaica ha legalizzato la coltivazione per uso personale, così come in Colombia dove è permessa anche l’importazione e l’esportazione per uso medico o scientifico.
L’Italia?

TODAY

23 Mar

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery