leggins

United Airlines, leggins vietati in volo

Ha scatenato un’ondata di proteste sul web la decisione di United Airlines di vietare i leggins su un volo della compagnia. La vicenda è stata denunciata su twitter da Shannon Watts, un’attivista che stava per imbarcarsi su un volo da Denver a Minneapolis. Tre ragazzine sarebbero state fermate prima di salire a bordo perché «vestite in maniera inappropriata». A quanto racconta l’attivista, tutte e tre indossavano dei leggins e sono state costrette a cambiarsi oppure rimanere a terra. Il dibattito ha immediatamente infiammato l’opinione pubblica, scatenando una serie di botta e risposta social tra la United Airlines e Shannon Watts, subito appoggiata da moltissimi lettori e da personaggi famosi che hanno seguito la vicenda. Una delle prime a rispondere è stata Chrissy Teigen: la moglie di John Legend ha twittato «Ho volato con la United letteralmente senza pantaloni. Solo con un top, indossato come vestito. La prossima volta indosserò solo jeans e una sciarpa».


legginsUnited2


Inondata di tweet e di insulti, la United Airlines ha provato a spiegare la questione dei leggins vietati in volo. A quanto pare, le tre ragazzine stavano volando gratuitamente come parenti di un dipendente, e per questo avrebbero dovuto seguire delle regole di dress code più rigide rispetto ai normali passeggeri, in quanto «rappresentanti della compagnia». La spiegazione, però, non regge: il padre delle ragazze è salito tranquillamente a bordo indossando un paio di shorts, considerati quindi più appropriati dei leggins. Leggendo le linee guida sul dress code a bordo di un volo United, sembra che l’abbigliamento inappropriato sia, di fatto, una questione riguardante soprattutto le donne. Sarebbero infatti vietate le minigonne, gli abiti che mettano in vista la biancheria intima, indumenti in lycra o spandex che rivelino le forme del corpo. Spiegazione ancora più improbabile, se si pensa che una delle tre ragazzine aveva l’apparente età di 10 anni. La United Airlines ha tenuto a precisare che le regole si riferiscono solo ai parenti dei dipendenti: «per tutti gli altri passeggeri, i vostri leggins sono i benvenuti», ma questione dei leggins vietati in volo ha aperto un dibattito su dress code e maschilismo che coinvolge anche altre compagnie aeree e che sicuramente andrà avanti.


legginsUnited

TODAY

27 Jul

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery