I Dinosauri erano animali a sangue caldo

Un paleontologo della Stoney Brook University ha rianalizzato un celebre studio pubblicato sulla rivista Science nel 2014, giungendo ad una conclusione diversa da quella degli autori originali

I Dinosauri erano molto probabilmente animali a sangue caldo, stando ad una ricerca pubblicata dal paleontologo della Brook University Michael D’Emic. Il paper, comparso sul numero odierno di Science, è incentrato sulla rianalisi di un precedente articolo del 2014 nel quale si sosteneva erroneamente che i Dinosauri non fossero né animali ectotermici né endotermici, ma appartenessero piuttosto ad una categoria intermedia. “Lo studio che ho rianalizzato ha un’ampiezza notevole – gli autori hanno compilato un set di dati senza precedenti sui meccanismi di crescita e il metabolismo degli animali viventi” ha dichiarato D’Emic in riferimento alle prove della presenza di un sistema metabolico mesotermico nei Dinosauri. “Inquadrando meglio le prove mi è parso subito evidente che quella tra i Dinosauri e gli odierni mammiferi non è una semplice somiglianza: la loro fisiologia era perfettamente sovrapponibile a quella di animali a sangue caldo.”

 

Il Dott. D’Emic è specializzato nello studio dell’anatomia delle ossa a scale microscopiche: questo gli ha consentito di valutare i dati presentati nello studio del 2014 da una diversa prospettiva, incentrando la sua analisi sui meccanismi di crescita ossea dei Dinosauri. Il paleontologo ha riconsiderato due aspetti distinti dello studio originale. Innanzitutto si è accorto che gli autori avevano uniformato i tassi di crescita annuali con quelli quotidiani, allo scopo di facilitare i confronti. “Questo approccio è problematico” ha spiegato D’Emic, “perché molti animali non crescono con continuità durante tutto l’arco dell’anno. Al contrario, la loro crescita si arresta nei periodi più freddi, così come durante i mesi di siccità.”

 

“Questo significa che lo studio originale aveva sottostimato il tasso di crescita dei Dinosauri” ha poi continuato il paleontologo, “che come molti altri animali rallentavano periodicamente il loro sviluppo, come testimoniano gli anelli di crescita rinvenuti nelle ossa.” D’Emac ha poi aggiunto che la stima del tasso di crescita è stata sottostimata principalmente per gli animali più grandi e per quelli costretti a vivere in climi estremi, proprio come i Dinosauri.

 

Il secondo aspetto della rianalisi di D’Emac riguarda il rapporto di stretta parentela tra i Dinosauri e gli uccelli. Secondo il paleontologo gli autori dello studio originale non hanno considerato che i Dinosauri, statisticamente, dovrebbero essere analizzati nello stesso gruppo degli uccelli – che sono animali a sangue caldo – perché questi ultimi sono gli unici discendenti accertati dei grandi rettili Mesozoici. “All’interno di un’analisi statistica separare i Dinosauri dagli uccelli è sbagliato, perché gli uccelli sono semplicemente i discendenti più diretti di quel ristretto gruppo di teropodi che sopravvisse all’estinzione di massa del Cretaceo-Terziario.”

 

D’Emac ha spiegato che i risultati della nuova analisi effettuata tenendo in conto la parentela tra Dinosauri e uccelli conducono in una sola direzione: i Dinosauri non occupavano una categoria intermedia tra esseri ectotermici ed endotermici, ma erano a tutti gli effetti animali a sangue caldo. Secondo Holly Woodward, assistente professore presso il Center for Health Center della Oklahoma State University, il lavoro di D’Emic rivestirà un ruolo cruciale nella ricerca sui meccanismi di crescita e sul metabolismo dei Dinosauri: “Lo studio di D’Emic conferma come l’accesso ai dati delle ricerche pubblicate, così come la verifica indipendente delle ipotesi, sia di fondamentale importanza per il progresso scientifico, in particolar modo per quanto riguarda lo studio del metabolismo e dei meccanismi di crescita dei Dinosauri.”

 

 

FONTI: 

M. D. D’Emic. Comment on “Evidence for mesothermy in dinosaurs”.Science, 2015 DOI: 10.1126/science.1260061

J. M. Grady, B. J. Enquist, E. Dettweiler-Robinson, N. A. Wright, F. A. Smith. Evidence for mesothermy in dinosaurs. Science, 2014; 344 (6189): 1268 DOI: 10.1126/science.1253143

TODAY

18 Sep

Wednesday

Le Rubriche

Photo Gallery