“HELISKI”: LA NUOVA FRONTIERA DELLO SCI

Per gli amanti dello sci e del brivido l’Heliski è un mondo incantato, fatto solo di neve fresca e tanta, tanta adrenalina.

La stagione invernale sta per cominciare e presto raggiungerà il suo massimo livello. Gli amanti dello sci e di qualsiasi altro sport invernale, che prevede il contatto con quel soffice e candido manto bianco, la neve, stanno già lucidando i loro sci, le loro ricercatissime e sempre più moderne tavole da snowboard e stanno tirando fuori dagli armadi tute e scarponi, compagni di mille avventure mozzafiato.

Ma, nella grande categoria degli sciatori e degli amanti della neve in generale, si nasconde un piccolo gruppo di persone che vogliono sempre di più, che non si accontentano delle classiche discese e delle normali piste, sempre affollatissime, ma che hanno un costante bisogno di assaporare nuove forti emozioni. Sono gli amanti della neve fresca e delle discese da brivido, che amano l’adrenalina, quella vera, quella che lascia senza fiato.

La buona notizia è proprio per loro e si chiama “Heliski”, il mondo fatato dei freerider.

In cosa consiste?

Semplice: raggiungere le più alte ed immacolate vette in elicottero, per poi lanciarsi, sci o tavola ai piedi, in una discesa spettacolare, solcando la più fresca e bianca neve.

Un sogno per tutti gli amanti dei fuoripista e per tutti coloro che odiano con tutto se stessi la confusione delle piste per comuni mortali, nonché i troppo lunghi tempi per raggiungere la vetta tanto desiderata.

Solcare per primi il manto nevoso? Un’emozione unica, un sogno.

Poi, ammirare dall’alto le imponenti cime silenziose, “bianche vergini” da conquistare, toglie davvero il fiato ed accende nel proprio animo il fuoco della passione. La passione, quella vera, per la montagna e per lo sport.

L’Heliski si presenta come un nuovo modo di vivere la montagna, un nuovo modo di amarla. Si, perché di amore si parla. Solo i veri amanti delle innevate cime possono capire la vera essenza di una discesa da brividi su di un soffice tappeto bianco ancora intatto e mai solcato da nessun altro.

Attrezzatura, volo, organizzazione e guide esperte: quanto costa l’Heliski?

Non è un’attività per tutte le tasche, ma essendo diventato un vero e proprio “must” invernale, le offerte si sono moltiplicate e con esse la possibilità per tantissime persone di accedervi a costi più bassi.

Agli occhi dei più cauti sportivi, tale attività, disciplina, sport, o come la si vuole definire, potrebbe risultare molto pericolosa.

Ma, così non è. Infatti, le discese in fuori pista, su tracciati non battuti, è possibile effettuarle solo sotto la direzione e il controllo di esperte guide, la quali daranno vita ad una fondamentale fusione, quella tra adrenalina e sicurezza.

Inoltre, ogni sciatore sarà “battezzato”. E’ chiamato il “battesimo dell’heliski” e consiste in un giro panoramico in elicottero, che ha un duplice scopo: da un lato, far ammirare la bellezza dei luoghi e la maestosità delle montagne dalle quali si scenderà sciando; dall’altro, far conoscere ad ogni soggetto i giusti comportamenti da tenere in volo e tutto ciò che è necessario osservare durante la discesa.

E dopo?

Resettare il cervello, cancellare ogni pensiero e partire. Volare, per poi scendere, sci o tavola ai piedi, circondati da una meravigliosa ed incontaminata natura.

Difficile tornare alla vecchia vita, alle vecchie e noiose piste. 

Heliski: volare, sciare, sognare.

TODAY

27 Oct

Tuesday

Le Rubriche

Photo Gallery