I Medici: il Quattrocento fiorentino nei costumi della serie tv

La serie tv più attesa della stagione, I Medici – Masters of Florence ha debuttato martedì sera su rai 1 suscitando, come previsto, reazioni contrastanti da parte del pubblico e della critica. Il cast internazionale ha incontrato subito il favore dei telespettatori: dal mostro sacro Dustin Hoffman alla star del Trono di Spade Richard Madden, passando per l’ex Miss Italia Miriam Leone e Alessandro Preziosi nei panni di Brunelleschi. Non sempre positivi invece i commenti sulla regia e la fotografia. Forse le aspettative in merito alla serie tv anglo-italiana che racconta il Quattrocento fiorentino erano troppo alte per essere del tutto soddisfatte. A raccogliere il maggior numero di critiche positive e negative, però, sono stati i costumi di Alessandro Lai. Tra appassionati di moda e puristi del Rinascimento, non tutti hanno apprezzato la scelta dei mantelli e delle vesti troppo dark indossate da Cosimo e Lorenzo de’ Medici.


medici-5-buoni-motivi-per-non-perdersi-serie-con-dustin-hoffman-richard-madden-speciale-v2-31169-1280x16


i-medici-rai1


Il costumista Alessandro Lai, allievo della grande Gabriella Pescucci, si è imposto al pubblico italiano per i film di Ferzan Ozpetek come Allacciate le cinture e Saturno Contro, e l’attesa per il suo lavoro ne I Medici era palpabile. Ricostruire il Quattrocento delle Signorie in metri di velluto e ampi mantelli non dev’essere stato un compito facile, e le critiche che sono state mosse alle scelte del costumista lo confermano. Lai è stato accusato di aver scelto colori troppo scuri e atmosfere troppo dark che poco si intonano – secondo alcuni – al Rinascimento. Il pubblico si aspettava forse farsetti e vesti più colorate per Richard Madden/ Cosimo de’ Medici e gli altri personaggi della serie tv, senza però considerare che il periodo di ambientazione de I Medici è a cavallo fra il Trecento e il Quattrocento. Periodo di passaggio e di grande fermento nell’arte ma anche nella moda italiana e, a ben vedere, proprio grazie alla famiglia fiorentina. «La famiglia Medici è nota per avere imposto uno stile – racconta Alessandro Lai in un’intervista – Uno stile piuttosto sobrio, spoglio, non legato alla moda del momento, che rispecchiava il loro modo di essere ma anche la loro morale e la loro politica. Io penso che la rivoluzione stilistica a cui i Medici hanno contribuito sia simile a quello che ha fatto Giorgio Armani nel secolo passato: ripulire la moda dalla decorazione fine a sé stessa». Quanto appare emblematica, alla luce di queste parole, una delle prime scene della serie tv in cui Dustin Hoffman/Giovanni de’ Medici getta alle fiamme il mantello bordato di pelliccia del figlio Lorenzo:«I Medici non attirano attenzione su di loro con abiti sfarzosi»


f1576918-dd35-4388-8629-9cd3bcd78858

TODAY

17 Jun

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery