(fonte awesomelyluvvie.com)

Beyoncé lancia “Lemonade”: un visual album inatteso e autobiografico

Inaspettato e autobiografico. Intriso di rabbia e rancore. Un racconto in rima (che parla di tradimenti e bugie) confidato a milioni e milioni di fans in tutto il mondo.

Lemonade” di Beyoncé è una trappola per traditori. È un visual album che sbatte in faccia la dura realtà dei rapporti malati. La regina dell’ R&B, pare non abbia digerito il tradimento del marito Jay-Z e usa la musica, il suo regno, per spiattellare in faccia il suo risentimento e sbugiardare in anteprima il suo consorte.

 

QueenB indossa un abito in chiffon di Roberto Cavalli (fonte themarysue.com)

QueenB indossa un abito in chiffon di Roberto Cavalli (fonte themarysue.com)

 

 

Lemonade è stato pubblicato poche ore prima del sorgere del sole, il 24 aprile scorso ed è stato accompagnato da uno speciale dalla durata di 60 minuti, andato in onda su HBO. In sole 48 ore dalla pubblicazione sulle piattaforme digitali, l’album ha fatto registrare vendite per  milioni di copie worldwide.

Lemonade, non è solo musica, ma anche glamour. Si, glamour allo stato puro. QueenB non sorprende: sbalordisce!  La moda incontra un’icona della musica mondiale e il risultato è sorprendente.

Messaggi inequivocabili e scenografia a parte, il successo di Lemonade passa anche attraverso  i look griffatissimi. Dall’abito in chiffon giallo di Peter Dundas per Roberto Cavalli al tuxedo broccato abbinato a sandali platform di Alessandro Michele per Gucci.

 

Lunghe trecce e gioielli tribali per Beyoncé (fonte independent.co.uk)

Lunghe trecce e gioielli tribali per Beyoncé (fonte independent.co.uk)

 

 

E poi ancora, da  vera gangstar, indossa una maxi fur Hood By Hair e leggings e top crop della linea Yeezy Season 1 del collega ed amico Kanye West.

L’album, vede anche la partecipazione di un cast stellare. In Sorry la pluripremiata Serena Williams indossa un abito di Brandon Maxwell mentre l’attrice e cantante Zendaya Coleman nel brano Redemption, veste un look di Phelan di Amanda Phelan, l’ex designer della linea knitwear di Alexander Wang.

Tra le griffe scelte dalle stylist Bea Åkerlund e Marni Senofonte meritano di essere citate anche Marc Jacobs e Givenchy Haute Couture.

 

 

 

 

 

 

Fonte cover  awesomelyluvvie.com

TODAY

22 Aug

Thursday

Le Rubriche

Photo Gallery